ss7 matera ferrandina
ss7 matera ferrandina
Territorio

Infrastrutture: quale futuro per Matera?

Incontro tra istituzioni, sindacati e imprenditori per sollecitare interventi

La strada statale Ferrandina-Matera, che attende ancora il raddoppio; il collegamento ferroviario che darebbe la possibilità alla città dei Sassi di essere collegata alla direttrice tirrenica dell'Alta Velocità (via Ferrandina-Potenza), a partire da Salerno; il by pass di Matera; la metropolitana leggera, che potrebbe integrarsi con la linea ferroviaria delle Fal, connettendo anche le aree periferiche e produttive della città con vantaggi in termini di sostenibilità.

Sono questi alcuni dei temi toccati nel corso dell'incontro a cui hanno partecipato i rappresentanti del Comune di Matera, delle organizzazioni sindacali e delle associazioni di categoria datoriale, che hanno voluto insediare un tavolo di confronto per affrontare le principali tematiche che riguardano il territorio in materia di infrastrutture.
Presenti alla videoconferenza anche il senatore Salvatore Margiotta, i consiglieri regionali Gianni Perrino, Enzo Acito e Roberto Cifarelli.

Un momento di confronto essenziale per fare sistema attorno ad una delle questioni che, più di altre, sottende lo sviluppo del territorio. Infatti, - ha spiegato il sindaco Bennardi- "quando si parla di infrastrutture bisogna cercare la convergenza più ampia per fare in modo che il sistema dei collegamenti intorno a Matera non resti incompiuto ancora troppo a lungo".
Un incontro proficuo- ha commentato il primo cittadino, che ha inteso sottolineare l'importanza dell'approccio adottato che ha messo attorno ad uno stesso tavolo i rappresentanti istituzionali del territorio, superando le distinzioni politiche. "Sarà un Tavolo permanente, che continuerà a lavorare fino al raggiungimento degli obiettivi, allineandoci ad una comune strategia" - ha affermato Bennardi rammaricato per l'assenza dell'assessore regionale alle infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra.
Anche perché la Regione Basilicata in questo contesto è attore protagonista che non può rimanere sordo dinanzi alle istanze che provengono dal territorio. Un ruolo importante e di fondamentale svolta per la città di Matera, con il sindaco che, in conclusione, ha voluto lanciato un nuovo appello al governo regionale. "Torno a ripeterlo: è urgente che la Regione Basilicata investa sulla realizzazione e il completamento di tutte quelle opere che tengono Matera ancora isolata" - ha detto in chiusura Bennardi.
  • Statale 7
  • SS7
  • Infrastrutture
  • Domenico Bennardi
Altri contenuti a tema
"Non ci sono finanziamenti per la strada Matera-Basentana" "Non ci sono finanziamenti per la strada Matera-Basentana" Circolo La Scaletta: adeguamento della statale non è in accordo coesione
Deposito nucleare: in Basilicata tutti ribadiscono il "no" Deposito nucleare: in Basilicata tutti ribadiscono il "no" Nessuno vuole il "cimitero" di scorie radioattive
Comune di Matera, maggioranza risicata per Bennardi Comune di Matera, maggioranza risicata per Bennardi Dopo un anno Lisurici (eletto nella Lega) torna all'opposizione
Mobilità sostenibile: "occasione persa per la Basilicata e per Matera" Mobilità sostenibile: "occasione persa per la Basilicata e per Matera" La Regione rischia di perdere un finanziamento per il bike sharing
“Punto sul verde”, lunedì si parte “Punto sul verde”, lunedì si parte la campagna informativa dedicata alla cura del verde pubblico urbano
Rilancio del progetto Hubout Rilancio del progetto Hubout In piazza Matteotti uno spazio per i giovani
Ha ceduto lo storico carrubo di piazzetta San Giovanni Ha ceduto lo storico carrubo di piazzetta San Giovanni Era anziano e affetto da un’importante carie al tronco
Bennardi nomina la nuova giunta comunale Bennardi nomina la nuova giunta comunale Conferme e novità: ecco la composizione
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.