innovambiente
Territorio

Innovambiente agli Stati Generali dei Rifiuti nel Lazio

Un giorno di confronto sul tema del ciclo di raccolta e gestione dei rifiuti nella capitale e nella regione

È l'emergenza rifiuti a Roma e nel Lazio sembra un problema senza soluzione. Una discarica, Malagrotta, chiusa ormai da 5 anni. 3 milioni di tonnellate di rifiuti raccolte che finiscono quasi interamente fuori Regione. Un piano di gestione, quello comunale, che prevede zero discariche e zero inceneritori. Su questo tema RiciclaTv, prima web tv dedicata al mondo dei rifiuti, e Innovambiente, sistema informatico per la gestione di raccolta e smaltimento, hanno convocato gli "Stati Generali dei Rifiuti nel Lazio, il caso Roma".

"La capitale è una realtà urbana e sociale complessa e di grandissime dimensioni. La raccolta dei rifiuti riflette in pieno questo stato di cose. È possibile però muoversi verso soluzioni che affrontino con successo questo stato di cose. Esistono strumenti e sistemi in grado di farlo", spiega Andrea Di Pasquale, Ad di "INNOVA" azienda ITC materana da quasi 20 anni impegnata nello sviluppo di software applicati al settore dell'osservazione della terra e creatrice del sistema web based "INNOVAMBIENTE". Suite informatica allo stato dell'arte in grado di consentire a Comuni ed Enti di gestione di governare al meglio i processi di raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti e di interfacciarsi contemporaneamente con utenti e cittadini.

"Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato soprattutto nel meridione, la nostra suite è utilizzata in decine di comuni con più di 1 milione di utenze raggiunte, e ci siamo confrontati, superandolo, con il pregiudizio che al Sud fosse difficile fare raccolta differenziata e avviare un ciclo dei rifiuti virtuoso, sostenibile, economico. Ci sono ormai anche al Sud contesti in cui si è passati da quote di raccolta differenziata che a stento arrivavano al 20% del totale dei conferimenti a percentuali di oltre il 70%" - conclude Andrea Di Pasquale - Fino ad oggi offrivamo al nostra suite di gestone del ciclo rifiuti solo nella sua interezza ai gestori del servizio. Oggi che il prodotto è conosciuto e apprezzato stiamo orientando l'offerta commerciale anche sui comuni per alcune delle sue componenti, laddove l'amministrazione pubblica è interessata a gestire e migliorare i processi di interazione con i propri cittadini".

All'evento romano, patrocinato da MATTM, ISPRA, REGIONE LAZIO, FAREAMBIENTE, (martedì 12 giugno, a partire dalle ore 11, Casa del Cinema di Villa Borghese), parteciperanno: Alessandro Bratti, direttore generale Ispra, Massimiliano Valeriani, assessore regionale all'urbanistica e al ciclo dei rifiuti del Lazio, Tiziano Mazzoni, dirigente del settore ambiente di Utilitalia, Rossano Ercolini, referente di Zero Waste Italy, Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.