Ospedale Madonna delle Grazie
Ospedale Madonna delle Grazie
Ospedale e sanità

M5S: giù le mani dall’ospedale di Matera

Non piacciono le ipotesi sul piano di riordino regionale

"Sembrerebbe che la nuova proposta di legge di riordinamento sanitario regionale, avanzata dall'Assessore Leone, espressione di Forza Italia, vada a depotenziare l'Ospedale Madonna delle Grazie di Matera".

Questo l'inizio del comunicato del Movimento cinque Stelle di Matera, che poi continua:

"Attualmente l'ospedale materano risulta essere "Dea 1" (Dipartimento di Emergenza Urgenza e Accettazione), se dovesse essere approvato l'articolo 5, proposto dall'assessore al ramo, Matera non avrebbe più la sua autonomia poiché dipenderebbe dall' AOUR (Azienda Ospedaliera unica regionale) San Carlo; ciò andrebbe contro quello che sancisce il Ministero della salute a livello nazionale, contravvenendo all'art. 32 della salute, alla costituzione, ed all'autonomia dei capoluoghi di provincia in materia sanitaria.

Con questo disegno di legge sulla sanità lucana, il San Carlo di Potenza avrà competenza gestionale, economica ed amministrativa sull'Ospedale Madonna delle Grazie di Matera. Si tratta dell'ennesimo tentativo di depauperare Matera, una vessazione annosa e continua che ora colpisce anche la sanità. Il Movimento 5 Stelle di Matera non ci sta, e intende manifestare in tutti i modi il proprio dissenso. E' il momento di scendere in piazza, fare barricate e mobilitare tutta la cittadinanza.

Chiediamo immediatamente a tutti i consiglieri regionali di bloccare questa nuova pre-potenza nei confronti di Matera e prendere posizione pubblicamente, altrimenti dimostreranno ancora una volta di essere soltanto delle pedine nelle mani di Bardi e Leone. Il movimento 5 stelle di Matera si schiera apertamente accanto alla FIALS di Matera, a tutela dell'ospedale Madonna delle Grazie e a tutela del diritto alla salute dei materani!

Sembrerebbe infatti che si voglia creare un'unica azienda ospedaliera, probabilmente il San Carlo di Potenza, con la conseguenza che l'ospedale di Matera perderebbe la sua autonomia, e sotto l'egemonia di Potenza AOUR perderebbe interi reparti, declassato a poliambulatorio di zona e questo proprio non ce lo possiamo permettere e non lo permetteremo!", conclude il Movimento 5 stelle.
  • Movimento cinque stelle
  • Ospedale Madonna delle Grazie
Altri contenuti a tema
Appelli al ministro Speranza per l'ospedale Appelli al ministro Speranza per l'ospedale L’On. Rospi e Matera Civica sollecitano intervento
Pd, salvare i servizi essenziali dell’Ospedale di Matera Pd, salvare i servizi essenziali dell’Ospedale di Matera I Dem chiedono alla Regione di tornare sui propri passi: “Solo questione di volontà politica”
Revocare la delibera con cui si ridimensiona l'ospedale Revocare la delibera con cui si ridimensiona l'ospedale Ordine del giorno approvato dal consiglio comunale
Braia all’attacco su Pneumologia Territoriale e ASM Matera Braia all’attacco su Pneumologia Territoriale e ASM Matera Il capogruppo di Italia Viva :”Da 5 mesi non sappiamo nulla”
Ospedale di Matera, Bennardi scrive a Conte Ospedale di Matera, Bennardi scrive a Conte Martedì si riunisce la conferenza dei sindaci. Lanciato la campagna #curiamocidimatera
Le delibere della Asm ridimensionano l'ospedale di Matera Le delibere della Asm ridimensionano l'ospedale di Matera I medici attaccano. La Regione rassicura: "Non avverrà"
Covid, Opi: ospedale al collasso, ancora in tempo per salvarlo Covid, Opi: ospedale al collasso, ancora in tempo per salvarlo Appello degli infermieri per superare criticità del Madonna delle Grazie
Ospedale di Matera nella bufera della polemica Ospedale di Matera nella bufera della polemica Perrino (5 stelle): la Regione faccia un serio punto sulla situazione
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.