Matera futura- Matera digitale
Matera futura- Matera digitale
Politica

Matera città digitale: la proposta di “Matera Futura”

La formazione politica espone le proprie idee per un’amministrazione efficiente

"L'emergenza connessa alla diffusione del Coronavirus rende ancora più attuale una delle priorità strategiche su cui puntare per lo sviluppo della città di Matera e, in particolare, della macchina amministrativa, ovvero la trasformazione digitale a supporto del funzionamento degli uffici comunali". Lo afferma il movimento "Matera Futura" presentando un'articolata proposta in materia di cui riportiamo il testo integralmente.

"La ridotta mobilità e la distanza sociale imposta dai recenti DPCM - prosegue - evidenziano l'importanza di rendere più "intelligente" la macchina amministrativa comunale attraverso le nuove tecnologie di comunicazione, di fornitura dei servizi e di sicurezza e coordinamento delle attività. Una macchina amministrativa dotata e capace di impiegare soluzioni tecnologiche innovative può garantire il regolare funzionamento, anche in situazioni di emergenza come quella che stiamo vivendo, scongiurando il blocco delle attività operative e garantendo un'ancor più attenta vicinanza alle esigenze dei cittadini che si trovano a vivere un momento di grande disagio e di difficoltà.

L'emergenza epidemiologica che stiamo vivendo mette in evidenza la rilevanza di puntare in modo deciso nel rendere la macchina amministrativa più efficace ed efficiente: questa è una dimensione ineludibile su cui focalizzare l'attenzione per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Il Comune deve sviluppare sempre più una capacità di ascolto e di vicinanza ai cittadini, che deve andare oltre i tradizionali sportelli di servizi. Le connessioni digitali sono oggi il cuore dello sviluppo di una società avanzata e di una comunità intelligente.

In tal senso, la trasformazione digitale può consentire di svolgere in modo differente e ottimale, e in una logica resources-saving, gran parte delle attività ordinarie e straordinarie della macchina amministrativa comunale da effettuare in back-office, capaci di generare, a cascata, nelle attività di front-office, un maggiore orientamento al cittadino/utente ed una migliore qualità dei servizi, in termini di processi e procedure più snelle e dirette, rapidità di risposta, facilità di accesso, miglioramento nell'interfaccia con il personale di contatto. I cittadini, grazie alle soluzioni tecnologiche, devono poter richiedere ed ottenere certificati ed altre documentazioni senza doversi recare fisicamente al palazzo comunale, risparmiando tempo e generando economie in termini economici, sociali ed ambientali. L'adozione delle soluzioni tecnologiche e digitali consente, infatti, di rendere i processi amministrativi più snelli, eliminando tutti quei colli di bottiglia che oggi sono causa di rallentamenti e di un funzionamento burocratico farraginoso.
A tal fine occorre sviluppare l'infrastruttura tecnologica, attuare la digitalizzazione dei processi e dei flussi informativi, ed accrescere il sistema delle competenze così da consentire, al contempo, di offrire ai cittadini servizi innovativi e al personale amministrativo di svolgere le proprie attività lavorative in modo avanzato.
Occorre potenziare e sviluppare ulteriormente la piattaforma digitale multiservizi che può rappresentare il cuore dello sviluppo intelligente dell'amministrazione. Occorre passare dagli open data ai data city, così da costruire un sistema informativo aggiornato di reale supporto alle decisioni di governo della città. Basti pensare, in questo momento storico, a quanto importante sarebbe mappare e monitorare con sistemi digitali la presenza o la possibilità di contagi di Coronavirus in città e sul territorio, tracciare il flusso ed i transiti delle persone e delle merci, così come quanto importante potrebbe essere la revisione della comunicazione istituzionale in una logica più innovativa e modellata sulle nuove modalità di accesso all'informazione, sia dal punto di vista dei mezzi tecnici che dei contenuti, al fine di aumentare la trasparenza e la piena comprensione dei fenomeni e facilitare il raccordo e la comunicazione con i cittadini.

L'attuale emergenza ci sta facendo scoprire anche l'importanza di eliminare, o almeno ridurre, il digital divide, garantendo per i dipendenti pubblici e per i cittadini l'acquisizione di competenze digitali e la capacità di usare pienamente le nuove tecnologie. Occorre inoltre completare il processo di accreditamento SPID, così che tutti abbiano un'identità digitale che consenta di accedere in rete alla più vasta gamma di servizi pubblici in modo rapido e facilitato. La digitalizzazione è al cuore dei processi volti alla semplificazione ed alla riduzione del carico burocratico che pesa sui professionisti, sui commercianti e sulle imprese.

Inoltre, la trasformazione digitale consente lo svolgimento del lavoro agile – smart working – che oggi, causa problematiche connesse all'emergenza Coronavirus, molte imprese, professionisti e PA stanno sperimentando ed estendendo in maniera perlopiù emergente e, spesso, senza la necessaria consapevolezza e maturità culturale, organizzativa e tecnica.

Lo stato di emergenza nel quale viviamo non può trasformarsi in una paralisi della macchina amministrativa. Per questa ragione anche l'organizzazione del lavoro e la gestione delle attività quotidiane devono essere improntate ad una visione moderna ed avanzata.
La costruzione di una città desiderabile si fonda anche nel rendere Matera una città digitale", conclude.
  • Elezioni
Altri contenuti a tema
Matera Futura si presenta alla città Matera Futura si presenta alla città Un nuovo soggetto politico pronto per prossime amministrative
Quarto: “Bisogna avviare un confronto sulle prossime elezioni” Quarto: “Bisogna avviare un confronto sulle prossime elezioni” Il consigliere regionale punta l'attenzione sui programmi
Amministrative 2020, si scaldano i motori Amministrative 2020, si scaldano i motori Presentato il nuovo soggetto politico “Matera 2029”
La “Coalizione Civica per Matera” si presenta alla città La “Coalizione Civica per Matera” si presenta alla città La lista scalda i motori in vista delle amministrative
Europee: il Movimento 5 Stelle si conferma prima forza Europee: il Movimento 5 Stelle si conferma prima forza Superato il risultato delle Regionali
Matera: i dati delle elezioni europee Matera: i dati delle elezioni europee Definitivo: affluenza in calo rispetto a 5 anni fa
Elezioni europee del 26 maggio, informazioni e modalità di voto Elezioni europee del 26 maggio, informazioni e modalità di voto Avviso ai candidati e alle forze politiche
Confapi: "Mettere imprese al centro del voto dell'UE" Confapi: "Mettere imprese al centro del voto dell'UE" Le richieste del mondo economico
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.