Mermec Ferrosud
Mermec Ferrosud
Scuola e Lavoro

MerMec Ferrosud: nessun ostacolo alle nuove assunzioni

Regione, azienda e sindacati firmano nuova clausola per accordo 2023

Negli uffici della Regione Basilicata a Matera è stato firmato l'altro ieri un atto integrativo all'accordo di un anno fa, febbraio 2023, con cui è stato definito dopo una vertenza di oltre dieci anni il percorso di rilancio dello stabilimento Ferrosud di Matera, rilevato dal gruppo pugliese Mer Mec.

L'assessore regionale allo sviluppo economico ha sottoscritto un 'addendum' all'accordo con il commissario straordinario Ferrosud spa in amministrazione straordinaria (As) Antonio Casilli, e con i rappresentanti del Consorzio stabile Mer Mec Ferrosud srl, della Mer Mec spa, delle segreterie territoriali delle organizzazioni sindacali e delle rsa della Ferrosud in As.

L'intesa del 22 febbraio 2023 prevedeva l'assunzione di 64 lavoratori da parte del Consorzio stabile, di cui finora 40 assunti. Con l'integrazione di oggi si danno certezze anche agli altri che rischiavano di restare fuori dai termini finora stabiliti, per ritardi burocratici. ''Abbiamo inteso integrare con alcune disposizioni a maggiore tutela dei lavoratori collocati in nuova assicurazione sociale per l'impiego (NASpI) - ha spiegato Casino -. Gli stessi continueranno a frequentare i percorsi formativi finalizzati alla ricollocazione lavorativa da parte del Consorzio e/o dalle società ad esso consorziate. A tal fine il Consorzio ha ribadito e confermato la propria disponibilità a differire il termine ipotizzato per l'assunzione dei lavoratori stessi, come peraltro già previsto dal punto 7 dell'accordo del 22 febbraio 2023, entro e non oltre il mese di luglio 2024, sempre subordinatamente al positivo esito del suddetto percorso formativo e ciò indipendentemente dall'intervenuta cessazione dei rapporti di lavoro e dell'avvenuto collocamento in Naspi''.

In caso di esigenze produttive e organizzative si potrà procedere ad un inserimento anticipato. ''Ringrazio ancora una volta le sigle sindacali, le parti datoriali e la Mer Mec per la serietà con cui stanno portando avanti l'accordo Ferrosud'', ha concluso l'assessore lucano.
  • Lavoro
  • Ferrosud
Altri contenuti a tema
Donne Cisl: in Basilicata -10% retribuzione e meno giorni di lavoro Donne Cisl: in Basilicata -10% retribuzione e meno giorni di lavoro I dati del coordinamento sindacale femminile
Bennardi annuncia: "Risolta la vertenza della CallMat" Bennardi annuncia: "Risolta la vertenza della CallMat" Gli aggiornamenti sulla questione del call center con 418 dipendenti
Vertenza Callmat, convocato tavolo di confronto con Tim a Roma Vertenza Callmat, convocato tavolo di confronto con Tim a Roma Nell'azienda materana lavorano oltre 400 persone
Rilancio dell'area industriale di Jesce e della ferrovia dismessa Rilancio dell'area industriale di Jesce e della ferrovia dismessa Il progetto delle Regioni Puglia e Basilicata
L'esodo dei giovani lucani è inarrestabile L'esodo dei giovani lucani è inarrestabile Le riflessioni del segretario provinciale Ugl Giordano
Esuberi in CallMat: riunito il tavolo tra azienda e sindacati Esuberi in CallMat: riunito il tavolo tra azienda e sindacati Le organizzazioni dei lavoratori sono preoccupate
Mermec Ferrosud: a Jesce si respira aria nuova, grande rilancio Mermec Ferrosud: a Jesce si respira aria nuova, grande rilancio Commesse produttive estere per la produzione di nuovi treni
Concorsi scuola: pochissimi posti in Basilicata Concorsi scuola: pochissimi posti in Basilicata I dati della Uil che parla di "una vera elemosina". Sono 182 su oltre 30mila
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.