carta di identità
carta di identità
Turismo

Nasce la Carta d’Identità del Cittadino Temporaneo della Capitale Europea della Cultura 2019

L’idea è connettere il turista al patrimonio storico-artistico della città e ai suoi abitanti

L'Amministrazione Comunale al fine di promuovere il turismo e le attività culturali della città si avvarrà di un altro e nuovo strumento che conferisca ai visitatori la "Cittadinanza Temporanea" con il rilascio della "Carta d'Identità del Cittadino Temporaneo della Capitale Europea della Cultura 2019". Nasce come idea per connettere il turista al patrimonio storico-artistico della città e ai suoi abitanti con l'obiettivo di dare la "cittadinanza temporanea" ai turisti, che si sentono di abbracciare luoghi, cultura, enogastronomia, popolo e progetto Matera 2019.

Ma quali gli obiettivi di questo progetto?
- Promuovere la città di Matera come luogo accogliente e culturale;
- Promuovere e spingere alla visita di luoghi meno conosciuti della città;
- Rendere il turista partecipe, farlo sentire cittadino temporaneo del luogo che sta vivendo, fornendo un'ulteriore elemento esperienziale della città;
- Utilizzare i contenuti digitali generati dagli utenti a scopo promozionale.

Come acquisire il titolo di "cittadino temporaneo" della città di Matera? Sarà necessario che il turista timbri il passaggio in 3/5 attrazioni principali della città e faccia una foto con uno degli abitanti, pubblicandola sui propri canali social sotto l'hashtag #OggiSonoMaterano, sì da consentire alla città di avere una risonanza all'esterno della stessa attraverso il mondo digital e i canali di ogni singolo visitatore.

La carta d'identità sarà distribuita in tutte le strutture ricettive della città e verrà consegnata ad ogni turista che pernotta, al quale sarà spiegato il funzionamento anche attraverso l'uso delle moderne tecnologie digitali.

Il progetto prevede la partecipazione attiva del circuito delle chiese rupestri, dei Musei della città e dei beni culturali presenti, è focalizzato sul concetto di "Cittadino temporaneo" presente all'interno del dossier di candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019. Ma è anche previsto il coinvolgimento delle strutture alberghiere ed extralberghiere presenti sul territorio, intese come luoghi di "casa temporanea" dei turisti, attraverso la distribuzione e gestione della carta del cittadino temporaneo.
  • Matera 2019
Altri contenuti a tema
Arriva la finale di “Start Cup Basilicata 2017” Arriva la finale di “Start Cup Basilicata 2017” Appuntamento il 6 novembre a Casa cava
Matera fra le 10 città top della guida Lonely Planet “Best in Travel 2018” Matera fra le 10 città top della guida Lonely Planet “Best in Travel 2018” L’annuncio è stato dato nel corso dell’evento di presentazione della guida presso l’American Academy a Roma,
La Basilicata ed il cinema ancora un connubio inscindibile e vincente. La Basilicata ed il cinema ancora un connubio inscindibile e vincente. La nostra Regione è ancora set cinematografico
La Fondazione Leonardo Sinisgalli presenta la sesta edizione del "Furor Sinisgalli" La Fondazione Leonardo Sinisgalli presenta la sesta edizione del "Furor Sinisgalli" Sette gli appuntamenti ospitati fra Montemurro e Matera
Dal 28 al 30 ottobre nell’ex convento Le Monacelle arriva "Cultural", il festival della cultura alimentare Dal 28 al 30 ottobre nell’ex convento Le Monacelle arriva "Cultural", il festival della cultura alimentare Ai fornelli 45 chef e ben 60 espositori provenienti da varie regioni
1 La Cripta del Peccato Originale per un mese chiude i battenti La Cripta del Peccato Originale per un mese chiude i battenti Sarà sottoposta ad interventi di ripulitura delle pareti affrescate
La promozione e la valorizzazione della Regione Basilicata attraverso le produzioni artigiane La promozione e la valorizzazione della Regione Basilicata attraverso le produzioni artigiane L’obiettivo è rafforzare e integrare l’offerta turistica
Creato con l’arte un ponte immaginario tra la città di Nardò e la città di Matera Creato con l’arte un ponte immaginario tra la città di Nardò e la città di Matera Per un mese ospitata in Piazza Salandra la scultura in acciaio dell’artista neretino Daniele Dell’Angelo Custode
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.