Torrente di Matera - Foto Gruppo volontari per l'ambiente
Torrente di Matera - Foto Gruppo volontari per l'ambiente
Territorio

Prevenzione rischio idrogeologico, realizzato progetto “okkio all’acqua”

Idrometri nei torrenti sono stati installati dal Gruppo Volontari per l’Ambiente di Matera

Sono stati installati alcuni idrometri per monitorare e comunicare le variazioni del livello delle acque nei canali, con la funzione di segnalare raggiungimento di un livello definito di allarme agli uffici regionali della protezione civile, al comando provinciale dei vigili del fuoco ed al COC (centro operativo) del Comune di Matera. Questo l'obiettivo del progetto "Okkio all'acqua", realizzato dal Gruppo Volontari per l'Ambiente di Matera nell'ambito dei progetti di comunità per Matera 2019.

Un progetto che si propone di aumentare la consapevolezza della fragilità del territorio e la partecipazione dei cittadini al controllo ed alla conoscenza degli eventi naturali estremi. Dopo un percorso formativo presso il liceo artistico e il liceo scientifico, corredato di sopralluoghi nelle zone a maggior rischio idraulico ed idrogeologico, due idrometri sono stati collocati in località Pantano-Rondinelle sul canale del torrente Gravina e presso il torrente Guirro a La Martella, dove sono recentemente sorte numerose abitazioni.

Inoltre- sottolineano i promotori del progetto- un altro idrometro "sarà utilizzato quale demo presso le scuole che, partendo da "una scheda Arduino", vorranno cimentarsi nel montaggio di strumentazione scientifica utile alla Comunità" . La scelta dei luoghi dove posizionare le apparecchiature è avvenuto di concerto con gli uffici tecnici della Provincia e del Comune di Matera e realizzato in collaborazione con il personale della Impel e il Circolo Legambiente di Matera a cui il gruppo aderisce.

Dopo un periodo di prova, verrà verificata la possibilità di far validare gli idrometri dagli uffici regionali.
  • Matera 2019
  • Legambiente
Altri contenuti a tema
Matera 2019, chiusura del progetto europeo “Night Light” in Ungheria Matera 2019, chiusura del progetto europeo “Night Light” in Ungheria Conclusa la cooperazione dedicata alla riduzione dell'inquinamento luminoso
Anche a Matera “Clean up the world” Anche a Matera “Clean up the world” Comune e Legambiente promuovono l’iniziativa di pulizia della città
Legambiente: discariche malgestite sono bombe ecologiche Legambiente: discariche malgestite sono bombe ecologiche Associazione denuncia cattiva gestione di La Martella
Braia: Matera 2019, rifinanziare Fondazione Braia: Matera 2019, rifinanziare Fondazione Per il capogruppo regionale di Italia Viva occorre progetto di rilancio
Legambiente, sos Murgia Timone Legambiente, sos Murgia Timone Continua la polemica su alcuni interventi in atto
Legambiente, sbagliato non finanziare indagine epidemiologica Legambiente, sbagliato non finanziare indagine epidemiologica Secondo l’associazione così si annulla l’osservatorio ambientale
“Puliamo il Mondo”, una domenica di volontariato “Puliamo il Mondo”, una domenica di volontariato Legambiente Matera ripulirà la zona del complesso rupestre della Madonna della Rena
Parco della Storia dell’uomo, pressing degli ecologisti Parco della Storia dell’uomo, pressing degli ecologisti Legambiente: "Evitare danni irreversibili"
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.