Raffaello De Ruggieri
Raffaello De Ruggieri
Politica

Piazza Visitazione, De Ruggieri risponde agli ex sindaci

Il sindaco parla di posizione che “stride con alcune verità che non possono essere ignorate”

Alla critica sulle decisioni prese dall'amministrazione comunale su piazza della Visitazione risponde direttamente Raffaelo De Ruggieri. "Alcune verità non possono essere ignorate"- ha affermato il primo cittadino, rispondendo alle accuse diramate in una nota congiunta sottoscritta da alcuni ex sindaci della città di Matera che per il progetto di riqualificazione di piazza della Visitazione e circa la stazione di Matera Centrale parlano senza mezzi termini di "un disastro annunciato".

I primi cittadini lamentano un mancato coinvolgimento della comunità sulle decisioni relative ad un luogo nevralgico della città, "tenuti accuratamente all'oscuro da qualsiasi progettualità urbanistica a riguardo delle scelte riservatamente operate, prendiamo ufficialmente atto che il peggio si è purtroppo verificato: si sarà così consumato il più deleterio errore urbanistico della città del secondo dopoguerra"- avevano detto gli ex sindaci Francesco Gallo, Francesco Di Caro, Alfonso Pontrandolfi, Saverio Acito, Mario Manfredi, Angelo Minieri, Michele Porcari e Emilio Nicola Buccico.

Accuse che De Ruggieri rimanda al mittente. Sulla questione, per il sindaco, ci sono delle imprecisioni che vanno chiarite. Innanzitutto lo studio di fattibilità tecnico-finanziario del progetto per piazza della Visitazione, curato dall'architetto Stefano Boeri sarà consegnato al Comune entro la fine del mese. Prima dell'approvazione verrà sottoposto alla comunità. Per ciò che riguarda la stazione di Matera centrale essa sarà parte integrante del parco intergenerazionale che l'amministrazione intende realizzare.

Il disastro -afferma il primo cittadino per rispondere alle critiche -sarebbe stato consentire la cementificazione di un'area edificatoria di 53.000 mc. Infatti, conclude De Ruggieri- "Mi sembra che il progetto attuale abbia impedito il disastro annunciato di una totalizzante e disinvolta cementificazione dell'area, oggi destinata a parco urbano".
  • Raffaello De Ruggieri
Altri contenuti a tema
Firmato al Ministero l’accordo per la casa tecnologie emergenti Firmato al Ministero l’accordo per la casa tecnologie emergenti A siglare la convenzione il ministro Patuanelli, il sottosegretario Liuzzi e il sindaco De Ruggieri
De Ruggieri a Milano marcia per la senatrice a vita Segre De Ruggieri a Milano marcia per la senatrice a vita Segre Per ribadire il dissenso della città dei Sassi all’odio razziale. Proposta la cittadinanza onoraria
"Matera esempio di città vincente del Mezzogiorno" "Matera esempio di città vincente del Mezzogiorno" Intervento del sindaco De Ruggieri al convegno "Legalità e cultura"
De Ruggieri incontra l’Ambasciatore irlandese O’Floinn De Ruggieri incontra l’Ambasciatore irlandese O’Floinn Il diplomatico irlandese in visita nella città dei Sassi ricevuto a palazzo di città dal sindaco di Matera
Danni Maltempo, De Ruggieri ringrazia città di Milano Danni Maltempo, De Ruggieri ringrazia città di Milano Per una raccolta fondi durante spettacolo teatrale
Cittadinanza onoraria per Liliana Segre Cittadinanza onoraria per Liliana Segre La proposta del Sindaco De Ruggieri dopo i duri attacchi antisemiti verso la senatrice a vita
Saluto del sindaco De Ruggieri all'anteprima di Expo 2020 Saluto del sindaco De Ruggieri all'anteprima di Expo 2020 Presentato il padiglione Italia con evento “One Year to go”
Dall’estremo Oriente a Matera Dall’estremo Oriente a Matera Una Delegazione di Hong Kong accompagnata dal Console generale d’Italia e dal presidente della Marco Polo Society in visita nella città dei Sassi hanno incontrato il sindaco
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.