Plastic Free
Plastic Free
Politica

Plastic Free costa 3mila euro al Comune

Il consigliere Nicola Casino (FI) critica l’iniziativa

"Il Comune di Matera firma un protocollo di intesa per dichiararsi "plastic free" ma l'adesione a questo modello costa 3000 euro all'anno per i contribuenti materani".

Con queste parole inizia il comunicato del consigliere comunale di Forza Italia Nicola Casino, critico nei confronti dell'accordo firmato dal Sindaco Bennardi con il responsabile nazionale Plastic Free Luca De Gaetano. il comunicato del consigliere Casino poi prosegue:

"Per impegnarsi a ridurre l'uso della plastica il Comune di Matera - afferma il consigliere comunale di Forza Italia, Nicola Casino- firma un protocollo d'intesa e preferisce affidarsi alla convenzione onerosa con l'Associazione onlus "Plastic Free" con sede a Termoli piuttosto che organizzarsi attraverso il proprio staff di comunicazione con campagne o con iniziative di sensibilizzazione progettate internamente. Appare come uno spreco che il Comune si rivolga ad una associazione privata e stipuli un protocollo di intesa per organizzare iniziative che possono essere tranquillamente progettate e realizzate "in casa" sfruttando le risorse che lavorano all'interno del Comune, negli uffici di settore preposti sfruttando le persone che nello staff del sindaco Bennardi si occupano di comunicazione".

Il protocollo d'intesa visionabile al sito https://www.plasticfreeonlus.it/wp-content/uploads/2020/12/Presentazione-Ente-PF.pdf prevede per i comuni sopra i 15mila abitanti il versamento di una quota annuale di tremila euro da parte dei Comuni aderenti.

Peraltro, il protocollo di intesa prevede voci quali "appuntamenti di raccolta della plastica e rifiuti non pericolosi" oppure "informazione e sensibilizzazione attraverso stand" o ancora "passeggiate ecologiche e turistiche nel territorio", vale a dire tutte iniziative che, di fatto, già vengono proposte e realizzate gratuitamente dalle associazioni ambientaliste locali alle quali spesso il Comune aderisce con il proprio patrocinio.

"Dunque - continua Casino- non era necessario gravare ancora una volta sulle casse del Comune e dei contribuenti materani per una operazione di facciata volta a "promuovere una conferenza stampa, coordinata con i rappresentanti locali" o per la consegna di "attestato, bandiere, gagliardetto e maglie Plastic Free", come si legge nella convenzione firmata tra Comune di Matera e "Onlus Plastic Free".
Forse sarebbe stato più opportuno interpellare le tante associazioni ambientaliste locali e coinvolgerle in un progetto firmato direttamente dal Comune di Matera piuttosto che andare a stipulare un protocollo di intessa generico con una onlus che ha sede legale a Termoli e la sua sede operativa a Milano. Ancora una volta le competenze e le energie locali vengono snobbate o nemmeno interpellate e il Comune preferisce coinvolgere nei progetti che riguardano Matera realtà sconosciute e geograficamente lontane dal nostro territorio. Ma cosa ancora più grave, a titolo oneroso per i cittadini".
  • Comune di Matera
  • Politica - Forze politiche
Altri contenuti a tema
Vaccinato il personale del Comune, scoppia la polemica Vaccinato il personale del Comune, scoppia la polemica Il centrodestra contro Bennardi. Intanto il punto vaccinale in via Sallustio si ferma
Contributo e-bike, si scorre la graduatoria Contributo e-bike, si scorre la graduatoria Le domande entro il 15 maggio
Studenti collaborano con il Comune Studenti collaborano con il Comune Siglato accordo tra Università e amministrazione comunale
Corso di formazione contro la violenza di genere, aperte le iscrizioni Corso di formazione contro la violenza di genere, aperte le iscrizioni Iniziativa di Comune e CSV nell’ambito del protocollo “Rete Donna”
Nuovi investimenti con l’intervento territoriale integrato Nuovi investimenti con l’intervento territoriale integrato L’assessore Digilio: “In arrivo 500 mila euro dall’Accordo attuativo tra Comune, Regione e Asi”
Nuovo parco urbano Matera intitolato a Teresa Vezzoso Nuovo parco urbano Matera intitolato a Teresa Vezzoso Sorgerà nei pressi delle zone residenziali Arco, Aquarium e Giada, con aree ricreativa, giochi e street workout
Casi Covid al Comune, interrogazione di Casino Casi Covid al Comune, interrogazione di Casino Il consigliere di Forza Italia chiede il tracciamento delle persone
Prenotazioni online al Comune, semplificati gli accessi su appuntamento Prenotazioni online al Comune, semplificati gli accessi su appuntamento Acito: “servizio più trasparente e più vicino alle istanze dei materani”
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.