Plastic Free
Plastic Free
Politica

Plastic Free costa 3mila euro al Comune

Il consigliere Nicola Casino (FI) critica l’iniziativa

"Il Comune di Matera firma un protocollo di intesa per dichiararsi "plastic free" ma l'adesione a questo modello costa 3000 euro all'anno per i contribuenti materani".

Con queste parole inizia il comunicato del consigliere comunale di Forza Italia Nicola Casino, critico nei confronti dell'accordo firmato dal Sindaco Bennardi con il responsabile nazionale Plastic Free Luca De Gaetano. il comunicato del consigliere Casino poi prosegue:

"Per impegnarsi a ridurre l'uso della plastica il Comune di Matera - afferma il consigliere comunale di Forza Italia, Nicola Casino- firma un protocollo d'intesa e preferisce affidarsi alla convenzione onerosa con l'Associazione onlus "Plastic Free" con sede a Termoli piuttosto che organizzarsi attraverso il proprio staff di comunicazione con campagne o con iniziative di sensibilizzazione progettate internamente. Appare come uno spreco che il Comune si rivolga ad una associazione privata e stipuli un protocollo di intesa per organizzare iniziative che possono essere tranquillamente progettate e realizzate "in casa" sfruttando le risorse che lavorano all'interno del Comune, negli uffici di settore preposti sfruttando le persone che nello staff del sindaco Bennardi si occupano di comunicazione".

Il protocollo d'intesa visionabile al sito https://www.plasticfreeonlus.it/wp-content/uploads/2020/12/Presentazione-Ente-PF.pdf prevede per i comuni sopra i 15mila abitanti il versamento di una quota annuale di tremila euro da parte dei Comuni aderenti.

Peraltro, il protocollo di intesa prevede voci quali "appuntamenti di raccolta della plastica e rifiuti non pericolosi" oppure "informazione e sensibilizzazione attraverso stand" o ancora "passeggiate ecologiche e turistiche nel territorio", vale a dire tutte iniziative che, di fatto, già vengono proposte e realizzate gratuitamente dalle associazioni ambientaliste locali alle quali spesso il Comune aderisce con il proprio patrocinio.

"Dunque - continua Casino- non era necessario gravare ancora una volta sulle casse del Comune e dei contribuenti materani per una operazione di facciata volta a "promuovere una conferenza stampa, coordinata con i rappresentanti locali" o per la consegna di "attestato, bandiere, gagliardetto e maglie Plastic Free", come si legge nella convenzione firmata tra Comune di Matera e "Onlus Plastic Free".
Forse sarebbe stato più opportuno interpellare le tante associazioni ambientaliste locali e coinvolgerle in un progetto firmato direttamente dal Comune di Matera piuttosto che andare a stipulare un protocollo di intessa generico con una onlus che ha sede legale a Termoli e la sua sede operativa a Milano. Ancora una volta le competenze e le energie locali vengono snobbate o nemmeno interpellate e il Comune preferisce coinvolgere nei progetti che riguardano Matera realtà sconosciute e geograficamente lontane dal nostro territorio. Ma cosa ancora più grave, a titolo oneroso per i cittadini".
  • Comune di Matera
  • Politica - Forze politiche
Altri contenuti a tema
Inaugurata la sede di HubOut Inaugurata la sede di HubOut Uno spazio di lavoro condiviso a disposizione dei giovani
Un agronomo forestale per il Comune di Matera Un agronomo forestale per il Comune di Matera Aggiunto all’organico in servizio un professionista assunto tramite concorso a tempo pieno ed indeterminato
“Buongiorno Matera”, la città raccontata in un click “Buongiorno Matera”, la città raccontata in un click Prosegue progetto per catturare le emozioni della città attraverso gli scatti dei suoi abitanti
Commissione paesaggio, il Comune pubblica l'avviso Commissione paesaggio, il Comune pubblica l'avviso Selezione per 5 componenti
La maggioranza scricchiola? La maggioranza scricchiola? Crescono le voci di un rimpasto della giunta a luglio
Il Comune lancia “Destinazione Matera” Il Comune lancia “Destinazione Matera” Aperto il bando per partecipare al cartellone degli eventi per l’autunno inverno 2021-2022.
Il Comune promuove i luoghi della fede Il Comune promuove i luoghi della fede L’iniziativa in occasione del pellegrinaggio alla Madonna delle Vergini
Matera chiama Taranto per Giochi del Mediterraneo Matera chiama Taranto per Giochi del Mediterraneo Intesa su promozione delle relazioni istituzionali, culturali ed economiche
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.