campagna informativa  della PS
campagna informativa della PS "questo non è amore"
Vita di città

Polizia in piazza per la “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”

Continua la campagna di informazione e sensibilizzazione “Questo non è amore”

In occasione della "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne" in programma il prossimo 25 novembre, la Questura di Matera, proseguendo la campagna di informazione e sensibilizzazione "Questo non è amore", organizza una giornata dedicata. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 in Piazza Vittorio Veneto sarà presente il Camper della Polizia di Stato, un "punto di primo contatto" per incontrare la gente e diffondere informazioni sul tema della violenza di genere, ma anche ascoltare e assistere chi ha bisogno di aiuto.

All'iniziativa parteciperà il Questore Luigi Liguori che alle 11.30 sarà in Piazza Vittorio Veneto per incontrare i giornalisti e fare il funto della situazione in ambito provinciale. A bordo del Camper i cittadini troveranno a disposizione personale specializzato della Polizia di Stato in servizio alla Squadra Mobile, alla Direzione Anticrimine e all'Ufficio Denunce, oltre al Medico della Polizia di Stato. Saranno a disposizione, inoltre, anche la psicologa del Servizio Sociale del Comune di Matera e personale del C.A.I. – Centro Antiviolenza Italiano.

Da un lato la Polizia di Stato è impegnata ad affiancare e accompagnare le vittime di genere in ogni fase del difficile percorso di affrancamento dallo "stolker" attraverso gli strumenti giuridici preventivi ed eventualmente repressivi offerti dalla vigente legislazione amministrativa e penale. Dall'altro punta ad informare, garantire la centralità della vittima, ascoltare e proteggere, farsi carico, "fare rete", tutti aspetti significativi di una strategia innovativa di carattere preventivo, espressione di un approccio globale per combattere efficacemente il fenomeno.

In tutta Italia sono stati registrati infatti oltre 106.000 contatti fino a settembre 2019, con un picco di 25.000 (di cui 4.418 minori) in occasione degli eventi realizzati dalle Questure il 25 novembre 2018.

Con l'occasione sarà anche distribuito un nuovo opuscolo, realizzato a cura della Direzione Centrale Anticrimine dal titolo "Questo non è amore", contenente informazioni aggiornate sul fenomeno della violenza di genere.
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Rapina una giovane donna puntando coltello alla gola, arrestato Rapina una giovane donna puntando coltello alla gola, arrestato Scoperto dalla Polizia il responsabile. Accusato pure di due furti
Aumentano i controlli della Polizia sulle strade Aumentano i controlli della Polizia sulle strade Nel mirino la guida in stato di ebrezza o di alterazione da sostanze stupefacenti
Un San Valentino d'amore e non di violenza Un San Valentino d'amore e non di violenza In piazza torna il camper della Polizia
Assalto ai tir di sigarette a Foggia, lasciato nel Materano il mezzo rubato Assalto ai tir di sigarette a Foggia, lasciato nel Materano il mezzo rubato Trovato da una pattuglia della Polizia stradale
Maltratta l'anziano convivente, denunciata donna rumena Maltratta l'anziano convivente, denunciata donna rumena L'indagine è stata curata dalla Polizia
Dopo la sospensione della maestra, parla la dirigente scolastica Dopo la sospensione della maestra, parla la dirigente scolastica Fa discutere il caso dei maltrattamenti in scuola dell'infanzia
Maltrattamenti ai bambini dell'asilo, sospesa una maestra Maltrattamenti ai bambini dell'asilo, sospesa una maestra Indagine condotta dalla Squadra mobile della Polizia
Donne vittime di "revenge porn", arrestato un uomo Donne vittime di "revenge porn", arrestato un uomo Delicata indagine a cura della Squadra mobile di Matera
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.