Incrocio del Pino
Incrocio del Pino
Territorio

Presto l'avvio di 11 cantieri in città

Più di 10 milioni per la riqualificazione di Sassi, Camposcuola e Auditorium

Undici importanti interventi urbanistici saranno avviati a Matera entro i prossimi due mesi.
Riqualificazione del Borgo La Martella, completamento dell'impianto sportivo campo scuola, miglioramento dell'accessibilità ai Sassi sono soltanto alcune delle attività programmate per le quali il Comune di Matera ha fatto richiesta di finanziamento.
L'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Nicola Trombetta, si è recato nella mattinata di ieri, 16 Maggio, nella sede della Regione Basilicata, a Potenza, per consegnare i progetti del primo elenco di opere su cui si chiede l'anticipazione finanziaria.

Nei prossimi due mesi, dunque, si apriranno i primi cantieri finanziati con i fondi di sviluppo e coesione.
Si tratta di undici interventi per alcuni dei quali è già pronto il progetto esecutivo per l'immediata cantierabilità. Tra questi, la realizzazione della palestra e la riqualificazione della scuola elementare nel borgo La Martella, la riqualificazione del palazzetto di via Vena, la riqualificazione dell'asilo nido di via Gramsci, la riqualificazione dell'Auditorium e degli ipogei di piazza San Francesco.
Gli altri progetti per i quali è stata richiesta l'anticipazione finanziaria sono: il primo stralcio del museo demoetnoantropologico, il sistema integrato per l'accessibilità pedonale nei Sassi, il completamento del parco IV Novembre e Macamarda, interventi di riqualificazione urbana nei quartieri e nel centro storico, la riqualificazione della palestra e il completamento dell'impianto sportivo campo scuola, la riqualificazione della Fabbrica del Carro, la metanizzazione del borgo Picciano A.

L'investimento complessivo per questo primo elenco di lavori è di circa 10 milioni e mezzo di euro.
"Questa mattina – afferma Trombetta – abbiamo consegnato i primi undici progetti definiti nell'accordo di programma sottoscritto nei mesi scorsi a Roma, con il ministero per la Coesione territoriale che prevede un investimento complessivo di 24 milioni di euro rinvenienti dal Fondo di Sviluppo e Coesione (Fsc). Nell'arco di qualche settimana la Regione Basilicata predisporrà un anticipo rispetto agli importi totali previsti che ci consentiranno di rimettere a disposizione della città una serie di importanti opere come l'auditorium del Conservatorio, la scuola di via Gramsci o il palazzetto dello sport di Lanera".

"Con questo primo elenco di opere – afferma Adduce – facciamo un altro passo in avanti recuperando ritardi che si erano accumulati negli anni passati con la programmazione comunitaria 2007-2013. Queste risorse serviranno a completare cantieri già avviati e ad aprire nuovi cantieri dando così una straordinaria boccata di ossigeno alle imprese locali e all'occupazione".
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.