RAEE@scuola, al via il nuovo progetto per la raccolta dei rifiuti elettronici
RAEE@scuola, al via il nuovo progetto per la raccolta dei rifiuti elettronici
Scuola e Lavoro

RAEE@scuola, al via il nuovo progetto per la raccolta dei rifiuti elettronici

L’iniziativa coinvolge le classi di quarta e quinta elementare fino al 19 marzo

Al via il progetto RAEE@scuola che coinvolge le classi di quarta e quinta elementare di Matera. L'iniziativa rientra nell'ambito di un programma nazionale di comunicazione e sensibilizzazione sulla corretta gestione dei RAEE, i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Le attività di promozione si terranno per tre settimane, dal 26 febbraio al 19 marzo.

Viviana Solari, coordinatrice nazionale del progetto, ha illustrato nel corso della conferenza di presentazione l'iniziativa "RAEE@scuola promossa dall' Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e dal Centro di Coordinamento Raee (CdC RAEE), con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, a cura di Ancitel Energia e Ambiente, coinvolge 60 comuni su tutto il territorio nazionale". L'attività prevista consiste "non solo una campagna di informazione sui RAEE, ma anche un'attività sperimentale di micro raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici all'interno degli istituti scolastici".

Nel pratico e nello specifico, "i bambini e gli insegnanti – ha spiegato Filippo Bernocchi, delegato Anci Energia e Ambiente - saranno invitati a portare da casa i propri 'piccoli RAEE' (PAED, la tipologia di RAEE più difficilmente intercettabile) che verranno raccolti in appositi contenitori posizionati all'interno delle scuole; i RAEE verranno poi ritirati dagli addetti del servizio igiene urbana, che si occuperanno della gestione trasportandoli al centro di raccolta comunale".

Testimonial d'eccezione del progetto è uno dei personaggi del mondo dello spettacolo più amato da grandi e bambini: Baz, il comico della trasmissione Colorado, entrato recentemente fra i dieci personaggi con più fan su Facebook. Baz ha già realizzato tre filmati a sostegno dell'iniziativa, visibili sul sito del progetto (www.raeescuola.it) o tramite Youtube.

L'iniziativa verrà realizzata con il patrocinio del Comune di Matera, e si avvale della collaborazione di Progettambiente."Nel 2014 – ha affermato Massimo Marsicano, di ProgettAmbiente – sono stati raccolti 47.330 chili di rifiuti elettronici. Si tratta di un buon risultato che vogliamo ulteriormente migliorare grazie anche a questa iniziativa promossa dall'Anci".

Per l'assessore alle politiche sociali, Flores Montemurro, il progetto è necessario se si guarda soprattutto in prospettiva: "Oggi viviamo in un tempo in cui, grazie al continuo progresso tecnologico, c'è un ricambio molto rapido degli apparecchi elettronici che crea un aumento di questi rifiuti. Pertanto è quanto mai indispensabile smaltirli correttamente al fine di proteggere l'ambiente e il futuro dei nostri bambini". Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, sottolinea l'importanza di questa iniziativa in quanto "si muove nella direzione di proteggere il bene comune per eccellenza, il nostro ambiente e, quindi, la nostra salute. La migliore qualità della vita in città passa anche attraverso il corretto comportamento di tutti i cittadini. Il vostro aiuto è pertanto indispensabile per portare nelle famiglie questa nuova sensibilità nei confronti dell'ambiente e della salute".
  • RAEE@scuola
  • Raccolta rifiuti elettronici
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.