Elezioni Regionali 2013
Elezioni Regionali 2013
Politica

Regionali 2013, aperti i seggi. Desolante calo di partecipazione

Il rinnovo del Consiglio regionale passa dalla scelta di 9 candidati presidente, trasporto a chiamata per i disabili

Il calo dei votanti, dopo il primo giorno delle Regionali 2013 è eclatante. Già facendo un giro tra i seggi materani si denota pochissima vitalità, una presenza rara di elettori e una triste realtà: i materani, ma più in generale tutti i lucani, si sono stancati della politica.

Dopo le prime ore, in cui la diminuzione della percentuale dei votanti era più sottile, con il passare del tempo si è andato accentuando il disimpegno dei cittadini nei confronti del voto. Se il dato a livello provinciale parla di 31,87 %, rispetto al 49,58 % della precedente tornata elettorale, per uno scarto in negativo di circa 18 punti percentuali, in alcuni paesi del materano il dato è eclatante. A Craco hanno votato solamente il 10,40 % degli aventi diritto, rispetto al 39,94 del 2010, tanto per fare un esempio che sfiora il paradosso.

Anche Matera città risente tantissimo del calo. Alle 22 di questa sera hanno votato solamente il 34,84 % degli elettori (nel 2010 erano stati il 57,42). Quasi 23 punti percentuali in meno, davvero un ecatombe della credibilità politica in Regione. Domani ci sarà tempo dalle 7 sino alle 15 per completare la procedura e sperare di recuperare elettori sfiduciati, che ad oggi rappresenterebbero quasi il 70 % degli aventi diritto, molto più della maggioranza.

Dalle 8 di stamattina si sono aperte le porte dei seggi elettorali per il rinnovo del Consiglio regionale della Basilicata. Si voterà oggi sino alle 22 e domani dalle 7 alle 15. Dunque, si provvederà allo scrutinio.

A seguito delle dimissioni di Vito De Filippo, in modo anticipato rispetto alla normale decorrenza della legislatura, la Basilicata è stata chiamata a rinnovare gli organi amministrativi regionali. Quella di oggi e di domani, 17 e 18 novembre 2013, sono date raggiunte dopo una serie di problematiche che hanno portato allo slittamento del voto, richiesto da più forze politiche.

Ma ora ci siamo. Dopo anche momenti di tensione in piazza a Matera, è terminato il periodo della campagna elettorale e ora solamente il segreto dell'urna potrà stabilire quale sarà il prossimo governatore della Basilicata e chi sarà eletto a rappresentare i cittadini in Consiglio Regionale, che da quest'anno avrà 20 consiglieri più il presidente, anziché trenta, come era sino all'ultima legislatura.

Nel dettaglio, le otto liste regionali le ritroveremo così: "Regionali 2013" con candidato governatore Franco Grillo, "Per la Basilicata" con candidato governatore Tito Di Maggio (partiti che appoggiano la candidatura: Popolo della Libertà, Mir, Udc e Laboratorio Basilicata, che riunisce tre partiti, tra cui Scelta Civica del candidato presidente), "Partito comunista dei lavoratori" di Florenzo Doino, "Movimento 5 Stelle" con Piernicola Pedicini, "Basilicata 2.0" di Maria Murante, "La Basilicata presente" con il vincitore delle primarie Marcello Pittella (con: Partito Democratico, Psi, Realtà Italia, Centro Democratico, Pittella Presidente e Italia dei Valori), "Matera si muove" con in testa Doriano Manuello e "Ecologisti laici democratici liberali credenti" che candida Elisabetta Zamparutti.

Le sezioni allestite in totale in tutta la regione sono 681, di cui 229 in provincia di Matera e 452 in provincia di Potenza.

Intanto dal palazzo di città comunicano che l'ufficio elettorale, in collaborazione con la ditta Miccolis, ha istituito un servizio di trasporto pubblico per accompagnare gli elettori con disabilità ai seggi elettorali. Basta effettuare una chiamata ai numeri telefonici, già attivi: 0835.5680190 - 388.3405326 - 388.3424667.

Intanto è in calo l'affluenza dopo le 12. I dati della Prefettura parlano del 6,40 % di aventi diritto al voto, un - 3,17% rispetto alla precedente tornata elettorale. Calo dell'affluenza confermato dai dati delle 19. Si sono recati al seggio il 24,53 % degli aventi diritto, rispetto al 37,87 % fatto registrare nel 2010.
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.