Registro unioni civili, a Matera nasce il comitato
Registro unioni civili, a Matera nasce il comitato
Associazioni

Registro unioni civili, a Matera nasce il comitato

Il comitato presenterà una proposta in consiglio comunale sulle unioni civili

Primo incontro ieri a Matera, presso la sede del Comincenter in Piazza Matteotti, del "Comitato promotore per l'istituzione del registro delle unioni civili" nella città di Matera. Sono stati definiti gli obiettivi, i tempi e le modalità di azione per giungere ad una proposta, concreta e ampiamente condivisa sull'argomento, da sottoporre all'attenzione del consiglio comunale alla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva.

Non solo il registro delle unioni civili: tra gli obiettivi della proposta - in corso di definizione - che prende spunto da iniziative già realizzate in altri città italiane, anche la costituzione di una rete di comuni per la lotta alle discriminazioni di genere e la trascrizione dei matrimoni contratti all'estero. Delle vere e proprie "linee guida", insomma, da sottoporre all'assemblea comunale dopo confronti con la cittadinanza e le forze sociali e politiche della città.

Il comitato promotore, espressione di una pluralità di soggetti, era stato costituito il 22 luglio a seguito di una assemblea pubblica sollecitata dal "Collettivo Donne Matera". Collettivo che, attivo dal 2013 per promuovere una cultura contro la violenza e le discriminazioni di genere o di razza, già nei mesi scorsi aveva proposto ai candidati sindaci impegnati nell'ultima campagna elettorale cittadina un impegno formale su alcuni punti tra cui il riconoscimento delle unioni civili e delle coppie di fatto e omossessuali, l'adesione alla rete READY per la lotta alle discriminazioni sessuali e di genere, ed il potenziamento delle politiche di sostegno al lavoro delle donne.

Il prossimo incontro del comitato si terrà la prossima settimana, per affinare i contenuti delle linee guida in corso di elaborazione e ampliare la partecipazione dei cittadini. Per gli aggiornamenti sulle attività svolte e in programma, il comitato ha attivato una pagina facebook come "Comitato Registro Unioni Civili – Matera" e una casella di posta elettronica: comitatounionicivilimatera@gmail.com

Il comitato promotore conta per il momento 60 iscritti. Molte le adesioni, in rappresentanza di istituzioni e associazioni. Tra queste: la consigliera nazionale di Parità, Maria Anna Carmela Fanelli, il presidente della commissione regionale Pari Opportunità, Angela Blasi, Cgil Matera, Sinistra Ecologia e Libertà, Legambiente – Matera, "CAD" – Centro di Ascolto del Disagio, Rete degli Studenti Medi, Rotaract,"IAC" – Centro Arti Integrate, associazione culturale "Gigli e Gigliastri", associazione promozione sociale "La Spada nella Roccia", associazione "Mapart".
  • Matera
  • Comitato promotore per l’istituzione del registro delle unioni civili
  • Registro unione civili
Altri contenuti a tema
Carabinieri: arrivano i rinforzi per la stagione estiva Carabinieri: arrivano i rinforzi per la stagione estiva Sono 42 in tutta la Basilicata, destinati alle località turistiche
Automobilista avvisato è automobilista mezzo salvato Automobilista avvisato è automobilista mezzo salvato Attivo dal mese di giugno l’autovelox Matera-Metaponto
Pubblicati i dati del  Trivago Global Reputation Ranking   Pubblicati i dati del  Trivago Global Reputation Ranking   Grandissimo exploit di Matera
Ferrovie dello Stato a Matera, “occorrerebbero 225 milioni di euro” Ferrovie dello Stato a Matera, “occorrerebbero 225 milioni di euro” La risposta del governo all’interrogazione di Latronico
Referendum, a Matera la “Festa del NO” in piazza San Giovanni Referendum, a Matera la “Festa del NO” in piazza San Giovanni L’8 e il 9 settembre si riunisce il fronte per il ‘No’ al referendum
“Valorizzare e rafforzare il Centro geodesia spaziale di Matera” “Valorizzare e rafforzare il Centro geodesia spaziale di Matera” Castelluccio (FI) positivo sul ruolo svolto dalla struttura per lo studio dei terremoti
Il Centro Recupero Animali Selvatici di Matera non chiude Il Centro Recupero Animali Selvatici di Matera non chiude Riprendono le attività dopo 7 mesi di sospensione
Sede Arpab di Matera, scongiurato il trasferimento Sede Arpab di Matera, scongiurato il trasferimento Emanato decreto per l’acquisto di una sede definitiva
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.