Matera cardiosicura protocollo d'intesa
Matera cardiosicura protocollo d'intesa
Associazioni

Ritrovato il defibrillatore rubato ad agosto

Fa parte del progetto Matera Cardiosicura. Riconsegnato all'associazione "Amici del cuore"

E' stato ritrovato e consegnato alla Polizia un defibrillatore che era stato rubato lo scorso 9 agosto e che fa parte della rete di dieci defibrillatori semiautomatici per il progetto ''Matera Cardiosicura'' dell'associazione ''Amici del cuore''. Un cittadino materano lo ha trovato in una siepe nel parco urbano del castello e lo ha portato in Questura. La Polizia provvederà a consegnarlo all'associazione che lo aveva messo a disposizione della comunità per le verifiche di funzionamento e la sua ricollocazione al servizio delle emergenze cardiache. Si è accertato che si tratta del defibrillatore rubato ad agosto nei pressi di via Lucana.

Per la realizzazione di questo progetto l'associazione "Amici del cuore" ha trovato l'importante collaborazione della Domar, azienda della famiglia Lorusso operante nella zona industriale di Jesce.

I defibrillatori sono presenti in vari punti della città. Per il loro utilizzo sono stati svolti appositi corsi di formazione.

Il progetto ha avuto un crisma ufficiale un anno e mezzo fa, ad aprile del 2017, con la firma di un protocollo di intesa al Comune fra il sindaco Raffaello De Ruggieri, l'associazione "Amici del Cuore", rappresentata dal presidente Paolo Loiodice, e la Domar Spa, rappresentata dalla giovane manager altamurana Marica Lorusso.

Il progetto perfezionato dal protocollo d'intesa della durata di 4 anni consiste nell'installazione di defibrillatori in dieci diversi luoghi della città, da utilizzare attraverso una rete diffusa di volontari adeguatamente preparati, in caso di necessità. I defibrillatori saranno collocati nei seguenti luoghi:
piazza Vittorio veneto, piazza Giovanni Pascoli, Parco Giovanni Paolo II (Boschetto), piazza Matteotti, piazza S. Pietro Barisano, piazza S. Pietro Caveoso, piazza del Sedile, via Stigliani (prossimità bar Schiuma), piazza Monte Grappa (La Martella), parrocchia di San Giovanni da Matera (Venusio).

All'atto della firma (nella foto) il primo cittadino sottolineò l'importanza del servizio reso alla comunità dall'associazione "Amici del cuore" e del gesto generoso della Domar e dell'imprenditore Antonio Lorusso, il cui contributo è stato fondamentale come in ogni sinergia tra pubblico e privato.
  • Furto
  • Defibrillatore
Altri contenuti a tema
Ladri in azione questa notte alla media Nicola Festa Ladri in azione questa notte alla media Nicola Festa Portati via una cinquantina di notebook. Sull’episodio indaga la Polizia
Tre baby-ladre in azione nel centro commerciale di Venusio Tre baby-ladre in azione nel centro commerciale di Venusio Scoperte e denunciate due 13enni ed una 18enne
Furto di attrezzature in rame e ferro, tre arresti Furto di attrezzature in rame e ferro, tre arresti La Polizia ha bloccato tre uomini di Gravina
Furto in un negozio, denunciato un 27enne materano Furto in un negozio, denunciato un 27enne materano Bloccato sul fatto dalla Polizia dopo segnalazione della proprietaria
Furto di cavi in rame, arrestati due tarantini Furto di cavi in rame, arrestati due tarantini Scoperti in una stazione carburanti dismessa a Jesce
Rubano cosmetici, denunciate ragazze di 13 e 16 anni Rubano cosmetici, denunciate ragazze di 13 e 16 anni In un supermercato hanno prelevato refurtiva per un valore di 500 euro
Cellulare e denaro rubati negli slip: trentenne denunciato a Matera Cellulare e denaro rubati negli slip: trentenne denunciato a Matera Fermato dai Carabinieri allertati dalla donna derubata
Denuncia per ricettazione a carico di un milanese Denuncia per ricettazione a carico di un milanese L'uomo era i possesso dello smartphone rubato ad una ragazza di Matera
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.