Questura di Matera
Questura di Matera
Cronaca

Sparatoria alla vigilia della festa della Bruna, materano accusato di tentato omicidio

L'episodio avvenuto due anni fa. Una rivalità nata per la conduzione del carro trionfale

Con le accuse di tentato omicidio e porto e detenzione illegale di arma da fuoco, un 42enne di Matera (S.A.) è indagato dalla Procura di Matera ed ha ricevuto un avviso di conclusione delle indagini preliminari. Le indagini sono condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Matera.

L'inchiesta è partita dopo la sparatoria avvenuta alla vigilia della Festa della Madonna della Bruna, il 1° luglio 2017, in contrada La Vaglia a Matera. Le indagini iniziarono subito dopo una chiamata al 113 che segnalò l'esplosione di colpi d'arma da fuoco. L'immediato intervento delle Volanti e della Squadra Mobile, supportata nei rilievi dalla Polizia Scientifica, consentì di accertare che erano stati esplosi due colpi d'arma da fuoco all'indirizzo di un altro uomo che riuscì ad evitarli trovando un vicino riparo.

Nonostante le reticenze della vittima e di altre persone presenti sul posto, la Polizia raccolse significativi indizi di colpevolezza sul conto dell'autore del fatto delittuoso. Tali indizi furono poi suffragati da incisive attività investigative, nonché, successivamente, dall'analisi specialistica sui residui dello sparo effettuata dal Servizio Polizia Scientifica della Direzione Centrale Anticrimine di Roma, che ha rilevato la presenza di particelle appartenenti alla classe dei residui dello sparo sia sugli indumenti del sospettato (jeans e maglietta), sia sulla sua autovettura (lato destro), dal cui interno - secondo la ricostruzione della Polizia - sono stati esplosi i due colpi.

Importante in tale fase, si è rivelata l'attività di repertazione compiuta dalla Polizia Scientifica della Questura di Matera.

Le indagini hanno anche evidenziato che tra i due uomini coinvolti c'era stata in precedenza una lite, seguita da una violenta colluttazione, sulla conduzione del carro della Madonna della Bruna, che avrebbe dovuto accompagnare la statua sino alla Cattedrale per poi ridiscendere a Piazza Vittorio Veneto per essere assaltato secondo una tradizione secolare.
  • Festa della Bruna
  • Polizia di Stato
Altri contenuti a tema
Piante marijuana scoperte nella gravina ad Agna Le Piane Piante marijuana scoperte nella gravina ad Agna Le Piane Polizia intervenuta pure per sventare furto in enoteca
Invita gruppo ragazzi ad abbassare voce e viene preso a calci Invita gruppo ragazzi ad abbassare voce e viene preso a calci Disavventura per un materano. Denunciato l'aggressore
Operazione antidroga, soldi e droga sequestrati Operazione antidroga, soldi e droga sequestrati Durante le perquisizioni la Polizia ha trovato 32 mila euro
Una festa della Bruna dall'autentico valore religioso Una festa della Bruna dall'autentico valore religioso Il parere del consigliere regionale Acito
Festa della Bruna mai stata così, senza bagni di folla Festa della Bruna mai stata così, senza bagni di folla Quest'anno solo celebrazioni religiose, senza i riti popolari
Spaccio di droga in provincia di Matera, grande giro di affari illeciti Spaccio di droga in provincia di Matera, grande giro di affari illeciti Persone finite sul lastrico pur di acquistare sostanze stupefacenti
Operazione anticrimine contro traffico di armi e droga Operazione anticrimine contro traffico di armi e droga Eseguiti 19 arresti, soprattutto in provincia di Matera
Botte alla compagna per otto anni Botte alla compagna per otto anni L’uomo è finito in manette dopo l'ennesima aggressione
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.