angurie
angurie
Territorio

Tentano di pagare non in danaro ma in angurie e meloni

Questa la forma di protesta inscenata da un gruppo di agricoltori

Che agli italiani tutti riconoscono una grande creatività e la capacità di enfatizzare una negatività rendendo il tutto tragicomico è da tutti risaputo.
Parliamo di agricoltura, di agricoltori e di una interminabile crisi che ha colpito l'intero comparto ortofrutticolo di quasi tutte le regioni del Sud Italia, Basilicata compresa.

Cosa si sono inventati gli agricoltori materani questa volta? Pagare non in moneta ma in angurie. Non è una barzelletta ma la dura realtà che quet'oggi si è avuta nella città dei sassi dove un gruppo di agricoltori ha tentato, inutilmente, di pagare in natura, con cassette di angurie e meloni, la prima rata in scadenza oggi per la rottamazione delle cartelle di Equitalia.

Alla testa dei bizzarri pagatori il portavoce del Movimento 'Riscatto', Gianni Fabbris, che ha interloquito brevemente con un dirigente della nuova Agenzia di riscossione, il quale ha cortesemente spiegato di "non poter ricevere" pagamenti in quella forma. Fabbris aveva firmato un maxi-assegno, riportato su uno striscione, con la dicitura dell'importo provocatorio pari a "La quantità di prodotto agricolo necessarie a saldare la prima rata delle cartelle Equitalia degli agricoltori materani a prezzo di costo".

Prima del pagamento in natura la delegazione era in piazza Vittorio Veneto per una conferenza stampa che ha visto la presenza del presidente della Fondazione lucana antiusura "Mons. Vincenzo Cavalla", don Basilio Gavazzeni. Il tutto condito dalla distribuzione di fette di anguria.

"Noi ci abbiamo anche un po' riso su, ma la situazione, come denunciato più volte da un po' tutte le sigle sindacali e di categoria per quanto concerne il comparto agroalimentare è a rischio collasso. Prezzi di vendita troppo bassi rispetto ad un import export ormai impazzito che muove cibo nel mondo distruggendo ed impoverendo il prodotto a km 0 e la ticipicità. Merito o demerito della globalizzazione? Al consumatore finale l'ardua sentenza".
  • Equitalia
  • Agricoltura
Altri contenuti a tema
1 A Grottole, un tartufaio trova un pezzo di oro bianco lucano di 600 grammi A Grottole, un tartufaio trova un pezzo di oro bianco lucano di 600 grammi Condivide la scoperta con il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata
Il flop dei voucher lavoro in  agricoltura Il flop dei voucher lavoro in agricoltura Coldiretti lo aveva annunciato. La realtà ha superato anche la fantasia
Importanti i finanziamenti per la Montagna Materana Importanti i finanziamenti per la Montagna Materana Ancora l'agricoltura al centro dell'agenda politica
L’agricoltura lucana in ginocchio. Dati allarmanti e raccolti a rischio L’agricoltura lucana in ginocchio. Dati allarmanti e raccolti a rischio Siccità e temperature record porteranno a chiedere lo stato di calamità naturale
Il comparto agricolo è quasi a secco Il comparto agricolo è quasi a secco Dalla Regione presto convocato un incontro con tutti gli utilizzatori della risorsa idrica
AGIA-CIA: con “Banca Terre” AGIA-CIA: con “Banca Terre” Primo passo per ricambio generazionale nei campi
In Basilicata sempre più giovani imprenditori agricoli In Basilicata sempre più giovani imprenditori agricoli Una nuova generazione di agricoltori over 35
PSR BASILICATA: presentato bando per promuovere prodotti agricoli PSR BASILICATA: presentato bando per promuovere prodotti agricoli Presentato nei giorni scorsi presso il Dipartimento Politiche agricole e forestali
© 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.