Parco Murgia
Parco Murgia
Turismo

Una passerella sul Torrente Gravina

Presentato il progetto di collegamento dei Sassi con il Parco della Murgia Materana

Realizzare una passerella pedonale che colleghi il Parco della Murgia Materana agli antichi rioni Sassi al fine di migliorare l'accessibilità e la percorrenza degli itinerari nel Parco. Questo il progetto presentato nel pomeriggio di martedì dall'Ente Parco Murgia e che ha già trovato un finanziamento pari a 100 mila euro nell'ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Basilicata 2007/2013 - Misura 313 "Incentivazione attività turistiche".

Nel corso di un'assemblea pubblica indetta presso il centro visite Santa Lucia di Porta Pistola, il presidente Pierfrancesco Pellecchia e il geologo Tommaso Santochirico hanno presentato alla cittadinanza l'idea progettuale che ha, appunto, come obiettivo quello di rendere agevole e permanente il collegamento tra il Parco della Murgia e i Sassi visto il crescente interesse del popolo degli escursionisti provenienti da tutto il mondo verso questa comunità.

Allo stato attuale, pur esistendo un sentiero tracciato già fruibile e sempre più utilizzato, questo collegamento risulta di difficile accesso in corrispondenza dell'attraversamento del Torrente Gravina. Pertanto è stata prevista la realizzazione di una passerella pedonale del tipo a catenaria da porre a nove e metri e mezzo circa di altezza dal torrente, larga un metro e mezzo e lunga 35. Nel piano è previsto, inoltre, il ripristino e la messa in sicurezza dei sentieri esistenti e un sistema di segnaletica direzionale che indichi il percorso. Il tutto è stato progettato in modo meno impattante possibile sul territorio.

In seguito alla presentazione, si è dato il via ad un momento partecipativo di confronto, discussione e condivisione cui hanno preso parte le associazioni, gli ordini professionali e semplici cittadini. Il dibattito è stato incentrato sulla necessità o meno di installare la passerella in questione e sulle modalità di realizzazione. Tra i pro quello di rendere agevole il passaggio ai turisti meno esperti di trekking offrendo un'alternativa alla strada carrabile che risulta anche più inquinante. I contro, invece, riguardano l'impatto della passerella sul paesaggio e il possibile venir meno del gusto dell'escursionismo vero e proprio.

Il dibattito rimane aperto e c'è tempo fino a Settembre per giungere ad una decisione definitiva.
Assemblea pubblica Ente Parco della MurgiaAssemblea pubblica Ente Parco della MurgiaAssemblea pubblica Ente Parco della Murgia
  • Turismo
  • Ente Parco Murgia
Altri contenuti a tema
Il Comune di Matera alla fiera del turismo a Rimini Il Comune di Matera alla fiera del turismo a Rimini Sarà presente al TTG Travel Experience dal 14 al 16 ottobre
Matera, il primo virtual-tour d’Italia Matera, il primo virtual-tour d’Italia Turisti con visori 3D. Innovazione di un team di professionisti lucani, pugliesi e campani
Turismo covid free, iniziati i tamponi Turismo covid free, iniziati i tamponi Per gli operatori dei b&b. Monitoraggio iniziato a Matera
A Matera si rivedono i vip A Matera si rivedono i vip Gianni Morandi fa tappa per il suo tour turistico italiano
Turismo, la Basilicata si mette in vetrina Turismo, la Basilicata si mette in vetrina Per quattro giorni un "educational tour" nei luoghi più belli per la vacanza
M5S: rilanciare il turismo attraverso il web M5S: rilanciare il turismo attraverso il web Proposta una campagna di comunicazione per una città “bella e sicura”
A Matera si rivedono i turisti A Matera si rivedono i turisti Nella prima domenica senza restrizioni per gli spostamenti
“Basilicata Sorride”, rilancio del turismo da Matera a Maratea “Basilicata Sorride”, rilancio del turismo da Matera a Maratea L’iniziativa degli albergatori delle due città
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.