Morto per amianto
Morto per amianto
Territorio

Valbasento, storie di lavoro e di morte

Un bando e una grande manifestazione di sensibilizzazione a Matera in occasione della IX Giornata Mondiale delle vittime dell’amianto

Una giornata di sensibilizzazione della cittadinanza alle gravi conseguenze che l'esposizione all'amianto provoca alla salute umana e un bando rivolto agli studenti dei Licei e degli Istituti tecnico – professionali della provincia di Matera.

Ricorre il giorno 3 Maggio 2014 la IX Giornata Mondiale delle vittime dell'amianto e la Sezione Val Basento – Basilicata dell'A.I.E.A., Associazione Italiana Esposti Amianto, contribuisce alla memoria delle vittime lucane con la manifestazione "Storie di lavoro e di morte – Dialoghi d'amianto".

L'evento si pone l'obiettivo di offrire una maggiore consapevolezza dei danni arrecati al territorio regionale dalle sostanze tossiche, nocive e cancerogene come le fibre Killer dell'amianto.

In piazza Vittorio Veneto, sabato 3 maggio 2014 alle ore 18,30 a Matera, gli studenti porteranno all'attenzione della cittadinanza presente, rappresentando in forma scenica, le storie di alcuni lavoratori dell'area industriale della Val Basento che sono deceduti a seguito dell'esposizione all'amianto sul luogo di lavoro. Saranno altresì rese note le storie delle consorti e dei figli di questi lavoratori, ammalatisi di cancro o deceduti anch'essi per esposizione indiretta all'amianto.

La manifestazione in memoria delle Vittime dell'amianto e che vuole offrire sostegno morale ai loro familiari, vuole essere un momento costruttivo e di dialogo per diffondere informazioni sulla pericolosità della presenza dell'amianto nell'ambiente.

All'iniziativa è legato un concorso destinato agli studenti della Scuola secondaria di secondo grado della provincia di Matera. I ragazzi dovranno raccontare con elaborati di tipo letterario, artistico e multimediale gli effetti sulla salute e sull'ambiente dell'utilizzo dell'amianto. In palio vi sono due premi in buoni acquisto (che potranno essere spesi per l'acquisto di libri, articoli sportivi, o anche in negozi specializzati di musica ed arte): il primo premio consiste in un buono acquisto da 250 euro e il secondo consiste in un buono acquisto da 150 euro.

L'iniziativa è realizzata in collaborazione con il Circolo di Matera di Legambiente, il comitato "No Inceneritore Matera - Mento sul cemento", "Profumo di svolta", con la partecipazione degli studenti della Scuola secondaria di secondo grado della Provincia di Matera e patrocinata gratuitamente dalla Regione Basilicata, dalla Provincia di Matera e dall'Assessorato all'Ambiente del Comune di Matera.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare i siti http://www.associazioneespostiamiantovalbasento.it/ e http://www.associazioneitalianaespostiamianto.org/.
A.I.E.A. - Associazione Italiana Esposti Amianto
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.