Poliziotto Luca Farella
Poliziotto Luca Farella
Vita di città

A 25 anni premiato a Bergamo all’annuale festa della Polizia il materano Luca Fernando Farella

La settimana scorsa la visita a sorpresa da Matera di moglie e figlia di 5 anni

Il volto è quello di un ragazzino, ma la personalità sul posto di lavoro è di un veterano. Tanto che grazie al suo impegno all'ufficio passaporti della questura di via Noli Luca Fernando Farella, 25 anni compiuti da poche settimane, è stato premiato a Bergamo all'annuale festa della Polizia, in occasione del 165esimo anniversario di fondazione.

Il giovane poliziotto è originario di Matera, in Basilicata, ed è in servizio nella nostra città da circa un anno. Il suo compito, insieme ai colleghi di reparto, è quello di organizzare e completare le pratiche per il rilascio e il rinnovo dei passaporti. Un impegno d'ufficio ma comunque delicato, anche per la grossa mole di lavoro di questi mesi, con lunghe code e disagi per i cittadini: "Noi cerchiamo di fare del nostro meglio e di velocizzare il più possibile i tempi – le parole di Farella – . Però ci sono delle regole da seguire e che dobbiamo rispettare. Certo, se l'organico venisse ampliato sarebbe tutto più semplice e rapido".

Farella è il più giovane tra gli uomini del questore Girolamo Fabiano, il quale dopo la consegna della targa si è complimentato con lui con una stretta di mano e una pacca sulla spalla, come se fosse suo figlio.
L'agente non nasconde la soddisfazione per il premio ricevuto e ripercorre la sua breve carriera: "La gioia è tanta, anche se è da condividere con i miei colleghi di ufficio – ha commentato – . Sognavo di indossare la divisa fin da quando ero piccolo. In camera da letto a casa mia, a Matera, ho appesa la foto della prima volta in cui sono salito su una moto della polizia. Avevo solo sei anni. Ho frequentato il liceo scientifico per andare all'università, mi mancano un paio di esami alla laurea, ma nel frattempo ho avviato il percorso per diventare agente. Ed eccomi qui".

Ma non solo la carriera, perchè Farella si è sposato con Teresa, dalla quale cinque anni fa ha avuto Bianca. Le due vivono ancora a Matera. Una famiglia separata da 900 chilometri, che si è potuta ricongiungere settimana scorsa in occasione del compleanno della figlioletta, con una sorpresa dei colleghi di Luca: "Mia moglie aveva pensato di venire a trovarmi con la nostra bimba e voleva sorprendermi. Così insieme a quelli del mio reparto ha organizzato il tutto: loro mi hanno convinto con la scusa di un servizio ad andare in aeroporto a Orio e là ho trovato le mie due donne. Non ne sapevo nulla. Nemmeno Bianca me l'aveva detto. È stata una grossa emozione. Siamo andati in Città Alta e a Leolandia. Adesso sono ripartite, ma spero che presto vengano a vivere a Bergamo con me" (fonte: bergamonews).
    © 2001-2017 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.