Antenna in via Gravina
Antenna in via Gravina
Enti locali

Antenna in via Gravina, discussione in consiglio comunale

Intanto la società ha fatto ricorso al Tar contro ordinanza di sospensione lavori

Si è tenuta oggi una seduta del consiglio comunale, monotematica sull'antenna 5G collocata sulla rotatoria in via Gravina. Sono intervenuti i rappresentanti dei comitati civici e Legambiente, esprimendo la loro preoccupazione per il potenziale impatto dell'impianto sulla salute pubblica e invitando l'Amministrazione comunale a imporne la delocalizzazione.

Sono intervenuti anche i tecnici dell'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente di Basilicata (Arpab) per rilevare che la stessa interviene esclusivamente sulle emissioni degli impianti, imponendo determinate prescrizioni che nel secondo progetto presentato dalla società operante in via Gravina risultano tutte osservate. Quindi, pur essendosi formato il silenzio-assenso per inerzia riconosciuta dall'Arpab, i tecnici hanno rimarcato che nel rispetto delle prescrizioni il parere dell'ente sarebbe stato comunque favorevole. Il monitoraggio prevede anche eventuali verifiche successive all'abilitazione dell'impianto, con la conseguente prescrizione a rientrare nei limiti/soglie ove sforassero. La normativa nazionale ha elevato queste soglie di esposizione a fine dicembre 2023, portandole da 6 volt/metro a 24 volt/metro in 6 minuti.

Su quest'ultimo particolare si è soffermato il sindaco Domenico Bennardi che ha spiegato che tutto l'iter autorizzativo è stato di natura tecnica, senza coinvolgimento del Comune. Il sindaco ha presentato tutta l'attività svolta, da settembre fino all'installazione del traliccio da parte dell'azienda, che opera per la Wind e per conto dello Stato. Perché lo Stato vuole coprire tutte le aree grigie prive di segnale adeguato. Il sindaco ha anche riportato molti casi di contenzioso tra Comuni e società di telefonia, che hanno tutti avuto lo stesso epilogo: ordinanza del Comune e opposizione con ricorso al Tar vinto dalle ditte.

Si è appreso, inoltre, che rispetto all'ordinanza di sospensione dei lavori (ad antenna, comunque, già realizzata), la società realizzatrice ha presentato ricorso al Tar. Riepilogando, ad oggi i lavori di installazione in via Gravina sono stati sospesi dall'ufficio Opere pubbliche del Comune, che ha chiesto all'impresa di acquisire il permesso a costruire viste le dimensioni dell'impianto che si vorrebbe realizzare. La società di telecomunicazioni ha risposto con il ricorso al Tar, rispetto al quale c'è una recente sentenza della giustizia amministrativa di Lecce, non ancora appellata, che per un caso analogo con un cambiamento giurisprudenziale ha confermato la necessità del titolo edilizio, in presenza di impianti di grandi dimensioni.

L'assise non ha approvato documenti. Si procederà ad un testo di maggioranza e minoranza in commissione ambiente.

Attualmente in città sono attive circa 80 stazioni radio per telefonia mobile, la maggior parte delle quali realizzate su suoli o pertinenze private.
  • Consiglio Comunale Matera
  • Via Gravina
Altri contenuti a tema
Consiglio comunale: in esame sicurezza stradale e antenne Consiglio comunale: in esame sicurezza stradale e antenne All'ordine del giorno anche una comunicazione della giunta
Nuova seduta del consiglio comunale Nuova seduta del consiglio comunale Cinque i punti iscritti all’o.d.g.
Antenna in via Gravina, dubbi sulla sicurezza stradale Antenna in via Gravina, dubbi sulla sicurezza stradale Interrogazione di Nicola Casino (Forza Italia)
Antenna in via Gravina: lavori possono ripartire Antenna in via Gravina: lavori possono ripartire Il Tar Basilicata ha bocciato l'ordinanza comunale di sospensione
Comune di Matera: approvato il bilancio 2024-2026 Comune di Matera: approvato il bilancio 2024-2026 Soddisfazione del gruppo Movimento 5 stelle
Il Comune sospende i lavori ma antenna di telefonia è già installata Il Comune sospende i lavori ma antenna di telefonia è già installata Alta 34 metri, è stata collocata nella rotonda in via Gravina
Consiglio comunale a favore della Zona franca energetica Consiglio comunale a favore della Zona franca energetica Approvata una mozione. La Zfe consentono sgravi fiscali
Rifiuti: approvato progetto per eco-centro di Matera Nord Rifiuti: approvato progetto per eco-centro di Matera Nord Un lungo iter amministrativo per il centro comunale di raccolta
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.