Santa Maria della Valle - Matera
Santa Maria della Valle - Matera
Territorio

Avviato l'iter di esproprio per la "cattedrale rupestre"

Santa Maria della Valle (o "della Vaglia") tornerà a risplendere

Santa Maria della Valle tornerà a disposizione della città di Matera. E' stato, infatti, avviato l'iter che porterà all'espropriazione della chiesa rupestre. Una decisione non più rimandabile, visto lo stato di abbandono in cui versa la cattedrale rupestre, che necessità di diverse opere di recupero e restauro per consentirne nuovamente la fruizione.

L'esproprio va verso questa direzione. Si intende restaurare la chiesa detta anche "della Vaglia", chiusa al culto dal 1756. Un vero piccolo gioiello posto lungo l'antico cammino della Via Appia, che gli storici suppongono possa essere stato un punto di sosta dei pellegrini diretti in Terra Santa. Il nucleo originario del complesso rupestre "della Vaglia", di epoca longobarda, risale probabilmente al VII secolo ed sovrastato da un edificio databile intorno al XIII secolo, che si suppone possa essere stato edificato dai frati benedettini. Al suo interno Santa Maria della Valle presenta ancora visibili un ricco ciclo di affreschi.

Insomma, un bene artistico e culturale patrimonio della città che non poteva essere lasciato abbandonato e andava necessariamente recuperato. Un'operazione che adesso arriva a compimento, salutata con grande soddisfazione del sindaco Raffaello De Ruggieri.

"La Soprintendenza della Basilicata ha avviato l'iter espropriativo basandolo sulle risorse che il Comune di Matera ha destinato al recupero di questo significativo monumento rupestre utilizzando i fondi messi a disposizione dalla Legge 308/2015"- ha commentato il primo cittadino materano, che poi ha spiegano come "L'alleanza e il rapporto di collaborazione tra Istituzioni come la Soprintendenza, l'Arma dei Carabinieri e il Comune di Matera sono stati determinanti per operare una scelta operativa che era diventata non più rinviabile visto lo stato di abbandono in cui versa il bene".

E così dopo 40 anni di tentativi non andati a buon fine- conclude il sindaco -"si apre oggi concretamente la fase di conservazione e valorizzazione di un patrimonio inestimabile appartenente alla comunità materana".
  • Chiesa rupestre
  • Raffaello De Ruggieri
Altri contenuti a tema
Lettera di De Ruggieri ai fuori sede: non tornate Lettera di De Ruggieri ai fuori sede: non tornate Il sindaco chiede pazienza fino al cessato pericolo
Coronavirus, De Ruggieri chiede altre restrizioni Coronavirus, De Ruggieri chiede altre restrizioni Il sindaco di Matera propone provvedimenti per obbligare i cittadini a restare a casa
Morte del premio Nobel Williams, le parole di Bardi e De Ruggieri Morte del premio Nobel Williams, le parole di Bardi e De Ruggieri Grazie a lei il Dalai Lama venne a Matera
A Matera prima seduta della giunta a distanza A Matera prima seduta della giunta a distanza Un decreto per lo svolgimento della riunione del governo cittadino attraverso internet
Covid.19, tolleranza zero per chi circola senza validi motivi Covid.19, tolleranza zero per chi circola senza validi motivi Il sindaco De Ruggieri preannuncia controlli serrati. Pronte multe e denunce
Centro di cinematografia, slitta l'apertura Centro di cinematografia, slitta l'apertura Tutto si ferma per l'emergenza sanitaria
Il sindaco in quarantena per cautela, invito ai cittadini al "dovere civico" Il sindaco in quarantena per cautela, invito ai cittadini al "dovere civico" Lettera aperta del primo cittadino de Ruggieri
De Ruggieri smentisce voci: "Sto bene, non sono stato sottoposto a tampone" De Ruggieri smentisce voci: "Sto bene, non sono stato sottoposto a tampone" Il sindaco invita ad un uso consapevole dei social in un momento così delicato per il coronavirus
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.