Cerimonia di Matera capitale europea della cultura
Cerimonia di Matera capitale europea della cultura
Eventi e cultura

Cercasi un tetto per gli spettacoli, i contenitori ancora mancano

Non riapre ancora il cinema Comunale. Il vecchio "Duni" all'asta a marzo

Le aspettative legate a Matera2019 sono elevatissime. L'anno della capitale europea della cultura si è aperto con la consegna di una nuova opera, che resterà nel patrimonio pubblico della città lucana. Matera dispone, infatti, di un nuovo luogo per eventi vale a dire la Cava del Sole all'aperto con annesso auditorium "Serra del Sole" da 700 posti.

Per il resto la situazione dei contenitori culturale è molto carente. Se oggi si vuole organizzare uno spettacolo al chiuso, c'è davvero poca scelta. E infatti si ricorre spesso - talvolta in modo improprio - all'impiego dell'auditorium del Sedile, presso il Conservatorio.

Il cinema Comunale, chiuso per lavori, non ha ancora riaperto eppure gli interventi sono stati ultimati e si riteneva che sarebbe stato consegnato all'inizio di gennaio considerando che è stato utilizzato come base logistica per la notte del Capodanno di RaiUno. Stessa sorte per il cinema "Kennedy" dove gli interventi di ammodernamento sono lontani dalla conclusione.

Di fronte ai "vuoti" dei contenitori pubblici, sono intervenuti i privati. Un'impresa ha presentato il progetto per realizzare un teatro tenda da 2000 posti nella frazione di Venusio, sulla strada statale 99 per Altamura. Con delibera della giunta il Comune di Matera ha preso atto del progetto di ''realizzazione di un'area a servizi destinata a teatro tenda, teatro all'aperto e centro fiera al Borgo Venusio di Matera'' ed ha dichiarato il pubblico interesse.

L'area proposta per la localizzazione, di proprietà dei richiedenti, ricade in ''Ambito Extraurbano del vigente PRG'' e si colloca al confine di Borgo Venusio, con accesso da via Belgio, in adiacenza ad una struttura alberghiera esistente. Nel dichiarare il pubblico interesse il Comune specifica proprio di non essere dotato di ''una struttura teatrale al coperto di adeguata capienza''. Nel frattempo non si sono avute altre notizie sul cronoprogramma di questo intervento che nelle intenzioni dichiarate dai proponenti è da realizzare nel 2019.

Il 3 marzo, dopo il rinvio del 10 gennaio, si definirà il destino del vecchio Teatro Duni. E' in atto da parte del Tribunale una procedura di esecuzione immobiliare di vendita all'asta senza incanto dello storico immobile. Il valore stimato in una perizia è di oltre 3,3 milioni di euro e la base d'asta è di quasi 2,5 milioni di euro.
  • Cava del sole
  • Teatro Duni
  • Cinema comunale
Altri contenuti a tema
Il cine-teatro Duni in stato di abbandono e degrado Il cine-teatro Duni in stato di abbandono e degrado La denuncia di Matera Civica
Che fine ha fatto il Cinema Teatro Duni? Che fine ha fatto il Cinema Teatro Duni? Questa la domanda che Matera Civica rivolge all’amministrazione comunale
Teatro Duni, i chiarimenti della Navona srl Teatro Duni, i chiarimenti della Navona srl La società conduttrice del teatro spiega la sua posizione
Teatro Duni, altro capitolo giudiziario Teatro Duni, altro capitolo giudiziario Navona srl: "Non valido lo sfratto intimato alla società"
Teatro Duni, via libera al progetto preliminare Teatro Duni, via libera al progetto preliminare Per la ristrutturazione, disponibili 4,5 milioni di euro
Il teatro Duni è del Comune di Matera Il teatro Duni è del Comune di Matera Consegnate le chiavi. Ora tocca al Comune riaprirlo
Acquisto Duni, il tribunale dà ragione al Comune Acquisto Duni, il tribunale dà ragione al Comune Ora si potrà avviare la riqualificazione
Un drive in nella Cava del Sole per eventi culturali Un drive in nella Cava del Sole per eventi culturali Al deputato Rospi piace questa alternativa di utilizzo del luogo
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.