autobus sita
autobus sita
Trasporti

Coronavirus, patto di ferro tra Aziende trasporto e sindacati

Asstra Puglia e Basilicata e rappresentati dei lavoratori insieme per la sicurezza

Un accordo che consente di raggiungere un obiettivo comune tra le aziende e i sindacati: salvaguardare la salute dei lavoratori e delle aziende che anche in questi giorni di difficoltà per l'intera nazione lavorano in prima linea per garantire il servizio pubblico di trasporto locale.

Per suggellare in maniera ancora più evidente quanto sottoscritto dalle Associazioni datoriali nazionali e dalle confederazioni Cgil, Cisl e Uil in materia di prevenzione e limitazione del diffondersi del contagio da Coronavirus nei luoghi aziendali e sui mezzi di trasporto come autobus e treni, Asstra Puglia e Basilicata e le principali sigle sindacali hanno raggiunto un accordo sulle modalità di attuazione del protocollo d'intesa nazionale.

Il patto di ferro per combattere, uniti (aziende di trasporto e lavoratori), il diffondersi del contagio da coronavirus, è stato sottoscritto da Matteo Colamussi, in rappresentanza dell'associazione che raggruppa le aziende di trasporto pubblico locale; e da Gennaro Fiorentino (Filt Cgil), Nicola Merico (Fit Cisl), Gaetano Fanelli (Uilt), Mario Discornia (Faisa Cisal) e Dario Loporchio dell'Ugl.

L'accordo è stato stilato condividere le procedure di contrasto al Covid-19 finalizzate alla tutela della salute pubblica, sia degli utenti che dei lavoratori. Con la sottoscrizione ci si impegna ad agire tempestivamente, ma soprattutto "ad intraprendere un percorso comune che consenta di dare applicazione alle regole del Protocollo in maniera rapida ed efficace".

In quest'ottica ci si è subito attivati per la istituzione di un "Comitato di sicurezza" composto dai rappresentanti dei servizi di prevenzione e protezione delle varie aziende di trasporto locale che operano in Puglia e Basilicata, dai medici aziendali e dai rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, che dovranno controllare e monitorare l'attuazione delle regole presenti nel Protocollo.

Un passo verso una collaborazione proficua tra sindacati e aziende, per un settore nevralgico come quello dei trasporti pubblici locali: un segnale forte di unità di intenti, in questa fase di emergenza e di difficoltà causata dal diffondersi del contagio da Coronavirus.
  • Trasporto pubblico
  • Trasporti
Altri contenuti a tema
Riapertura delle scuole, da sciogliere il nodo del trasporto Riapertura delle scuole, da sciogliere il nodo del trasporto La Regione propone didattica a distanza per dimezzare utenza dei bus
Trasporti regionali, l’Aism scrive a Bardi Trasporti regionali, l’Aism scrive a Bardi L’associazione chiede conto delle navette Palese-Matera e della ferrovia
Nuovi autobus per il trasporto urbano Nuovi autobus per il trasporto urbano Consegnati 4 nuovi mezzi che rinforzano il parco mezzi del trasporto pubblico urbano
Merra: Comune attivi le navette per aeroporto di Bari Palese Merra: Comune attivi le navette per aeroporto di Bari Palese L'ente e la Provincia si dicono pronti ma non parte nulla
Riapertura scuole a settembre, ancora dubbi Riapertura scuole a settembre, ancora dubbi Per il trasporto locale. Chiesta una linea guida nazionale
Trasporti pubblici, centrosinistra contro Bardi Trasporti pubblici, centrosinistra contro Bardi "L’annullamento della proroga dei servizi mette in ginocchio il sistema"
Trasporto pubblico locale, i servizi tornano a regime Trasporto pubblico locale, i servizi tornano a regime In tutta la regione
Fase 2, nuovo piano dei trasporti urbani Fase 2, nuovo piano dei trasporti urbani L’azienda incaricata comunica tutte le novità
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.