Nucleare, aree idonee della Basilicata
Nucleare, aree idonee della Basilicata
Enti locali

Deposito nucleare, tutta la Basilicata voterà no

Stessa delibera nei 131 consigli comunali. Già votata da Matera e Potenza

Ieri il consiglio comunale di Matera, oggi quello di Potenza. Tutti i Comuni della Basilicata voteranno contro i criteri con cui sono stati scelti i siti potenziali nell'area appulo-lucana per il deposito nucleare nazionale. La stessa delibera sarà presentata nei consigli comunali, come già avvenuto a Matera e Potenza.

I consigli comunali di Potenza e di Matera hanno approvato una delibera con cui dichiarano ''la totale contrarietà'' all'individuazione del territorio della regione Basilicata come sede di deposito nazionale per i rifiuti radioattivi e parco tecnologico. Nella proposta di Cnapi, carta nazionale delle aree potenzialmente idonee, sono 16 i siti individuati in Basilicata, di cui quattro in condivisione con i Comuni pugliesi di Altamura e Laterza, mentre un 17esimo sito è individuato in territorio di Gravina in Puglia, in prossimità del confine lucano.

Per questo le Regioni Basilicata e Puglia hanno condiviso una linea comune. Tutti i Comuni lucani adotteranno la stessa delibera, come anticipato dal sindaco di Potenza Mario Guarente. ''Potenza, in virtù del suo essere capoluogo di regione, è ancora più importante che affermi la propria posizione su un argomento - afferma - che già vide i lucani subire una paventata analoga decisione nel 2003, alla quale si rispose con la marcia dei 100.000. Con Anci e Regione Basilicata, presidente Bardi e assessore regionale all'Ambiente Rosa, si è ritenuto di stilare una delibera che sarà adottata da tutti i 131 Comuni della Basilicata per manifestare la contrarietà dell'intera regione alla decisione della Sogin''.

La delibera già approvata dai consigli comunali di Matera e di Potenza, inoltre, dichiara ''denuclearizzato'' il territorio comunale. Viene dato mandato ai rispettivi sindaci ''a produrre nelle sedi preposte, per il tramite degli uffici ed entro i termini previsti dal procedimento, tutte le osservazioni utili a comprovare l'inidoneità dei territori come sede di deposito nazionale per i rifiuti radioattivi e parco tecnologico in quanto in contrasto con i criteri per la localizzazione di un impianto di smaltimento superficiale di rifiuti radioattivi a bassa e media attività pubblicati da Ispra nella guida n. 29''. Ai sindaci, inoltre, viene affidato il compito di dialogare con i governi regionali di Basilicata e Puglia per le iniziative da attuare.
  • Deposito nucleare
Altri contenuti a tema
Nucleare, pronto il documento del no Nucleare, pronto il documento del no La Regione Basilicata lo trasmetterà a Roma per contestare la carta nazionale
Deposito nucleare, Regione convoca Comuni Deposito nucleare, Regione convoca Comuni Una videoconferenza per illustrare i contenuti del documento con le osservazioni
Deposito nucleare, primo via libera alla proroga Deposito nucleare, primo via libera alla proroga Ci sarà più tempo per presentare le osservazioni
Nucleare: i siti indicati a Matera sono in aree di valore storico e archeologico Nucleare: i siti indicati a Matera sono in aree di valore storico e archeologico Le valutazioni del Dipartimento ambiente della Regione
Deposito nucleare, stringono i tempi per presentare le osservazioni Deposito nucleare, stringono i tempi per presentare le osservazioni Ribadito ancora una volta il "no" ma ora serve concretizzare gli atti
Una scultura per dire no al deposito nucleare Una scultura per dire no al deposito nucleare L’opera consegnata dagli artisti De Pace e Scozzafava al sindaco Bennardi
Nucleare: la Regione prepara le carte Nucleare: la Regione prepara le carte Per contrastare la localizzazione del deposito. Ecco la mappa di Matera
I giovani della politica uniti contro il nucleare I giovani della politica uniti contro il nucleare Da destra a sinistra, tutti insieme per dire no al deposito nazionale
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.