materapp
materapp
Vita di città

Emergenza Coronavirus, nasce Materapp

Per evitare inutili spostamenti e promuovere consumo di prossimità

Una piattaforma gratuita che contribuisce a limitare gli spostamenti ed ad incentivare i consumi di prossimità. In una sola parola Materapp. Una idea nata a due aziende digital addicted di giovani materani, che hanno così inventato una applicazione che può diventare un importante supporto per i cittadini materani e le attività commerciali della città dei Sassi.

Una app nata quasi per gioco, nel periodo delle restrizioni causate dal coronavirus, quando due amici entrambi impegnati lavorativamente nel mondo delle tecnologie, constatavano come il mondo con il trascorrere dei giorni in piena fase di emergenza, stesse cambiando. "E' proprio in quel frangente che abbiamo deciso di non rimanere con le mani in mano e di spendere le nostre competenze digitali per costruire qualcosa che potesse diventare utile oggi e diventare utile domani"- dicono gli artefici dell'iniziativa.

Con un semplice click all'utente, localizzato attraverso smartphone, compariranno tutti i negozi presenti nelle vicinanze, con i servizi offerti, orari e aperture, compreso le attività di servizio a domicilio che in questo modo consentiranno di ridurre al minimo gli spostamenti inutili. Una app intuitiva, semplice ed essenziale nella sua funzionalità, accessibile anche a chi non è ancora digital oriented- affermano i creatori dell'applicazione. Una piattaforma che però consente di allargare il target e fornire tutta una serie di servizi per chi si trova nella città dei Sassi.

"Abbiamo impiegato il nostro tempo per costruire uno strumento da mettere gratuitamente a disposizione dei nostri concittadini- continuano i promotori del progetto, ricordando che Materapp non nasce e muore qui.

"Abbiamo concretizzato l'idea con l'intento di arricchirla e renderla uno strumento capace oggi di ottimizzare gli spostamenti e aiutare i cittadini e, capace domani, di essere uno strumento fondamentale non solo per i materani ma anche per turisti e universitari sperando che anche quest'ultimo venga valorizzato". Insomma una app utile in tempo di coronavirus, ma utilizzabile anche una volta passata l'emergenza sanitaria. Perché- concludono gli ideatori di Materapp- "il digitale è protagonista della rivoluzione in corso e di fronte a questa nessuno può farsi trovare impreparato".
  • Tecnologia
  • App
Altri contenuti a tema
Casa delle tecnologie emergenti, approvato il progetto Casa delle tecnologie emergenti, approvato il progetto Un centro all'avanguardia con investimento totale di 15 milioni di euro
5 stelle, soddisfazione per progetto su casa delle nuove tecnologie 5 stelle, soddisfazione per progetto su casa delle nuove tecnologie Il movimento vota a favore del provvedimento insieme alla maggioranza
Nasce a Matera Emangio.it Nasce a Matera Emangio.it Lanciato un portale per la ristorazione Covid-free
Qualità rete internet, punto di misura regionale nell'hub San Rocco Qualità rete internet, punto di misura regionale nell'hub San Rocco Per misurare la qualità dei servizi in Basilicata
Il Consiglio nazionale delle ricerche mette radici a Matera Il Consiglio nazionale delle ricerche mette radici a Matera Presso il polo di San Rocco un centro che coinvolge quattro dipartimenti
Polo digitale, tutto pronto per inizio delle attività Polo digitale, tutto pronto per inizio delle attività Si insedieranno tredici imprese
Con le tecnologie emergenti cento posti di lavoro a Matera Con le tecnologie emergenti cento posti di lavoro a Matera Questa la previsione del programma firmato al Ministero dello sviluppo economico
Inaugurato l’Hub per la tecnologia e l’innovazione Inaugurato l’Hub per la tecnologia e l’innovazione Un punto di incontro tra partner pubblici e privati
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.