Expo2015, l’8 maggio il taglio del nastro per la Basilicata
Expo2015, l’8 maggio il taglio del nastro per la Basilicata
Territorio

Expo2015, la Basilicata turistica si presenta al grande pubblico

A Milano nuovo workshop sul turismo e innovazione programmato per il 13 maggio

Accessibilità, turismo dell'esperienza, creatività ed innovazione saranno i temi principali del workshop programmato per il 13 maggio a partire dalle ore 11 nello 'Spazio del Fare' del Padiglione Italia, Cardo Nord Ovest, all'interno dell'area espositiva assegnata alla Basiliacata.

Sarà un incontro informale rivolto ad agenti di viaggio, tour operator e buyer in genere, Patrizia Minardi dirigente del Dipartimento Sistemi Culturali e Turistici della Regione Basilicata, Nicola Caruso amministratore della Caruso & Grassi Tour Operator, Pete Kercher ambasciatore U.E. Turismo For All e il professor Dino Angelaccio esperto di progettazione universale e multisensoriale presenteranno "non solo Matera, città designata come Capitale Europea della Cultura per il 2019, ma una terra in grado di trasmettere forti emozioni, come il brivido di volare tra le vette delle Dolomiti lucane grazie ad un modello di valorizzazione delle risorse paesaggistiche unico nel suo genere, quale il Volo dell'angelo, ed una regione 'ancora preservata, autentica, pura' come l'ha definita il regista statunitense di origni lucane Francis Ford Coppola". E' quanto si legge in una nota diffusa da Caruso & Grassi Tour Operator.

"Tradizione ed innovazione per raccontare – prosegue la nota - una nuova ed affascinante destinazione turistica che il Sunday Times, già sette anni fa, presentava come 'una strana, meravigliosa, striscia di terra tra Puglia e Calabria' ed inseriva la Basilicata tra le destinazioni ideali per i viaggi del 2008. Per Minardi "quella di oggi è senza dubbio una Basilicata diversa. Dal 2008 ad oggi i turisti stranieri che scelgono la Basilicata sono più che raddoppiati con un incremento del 15per cento solo nell'ultimo anno". Un turismo che non punta i riflettori solo su Matera: "Ad attrarre il turismo estero – continua il dirigente regionale - è principalmente Matera, ma è la Basilicata tutta ad essere più attrattiva, dalla costa Ionica a Maratea, dai Parchi al Vulture – Melfese, con un incremento complessivo di arrivi che negli ultimi 7 anni ha sfiorato il +30 per cento. Con queste performance l'Expo di Milano dovrà necessariamente rappresentare, grazie al forte appeal di Matera 2019, una fondamentale vetrina internazionale per promuovere verso target specifici nuovi prodotti ed offerte aggregate in grado di unire tradizione ed innovazione, esperienza e conoscenza per un turismo sostenibile, accessibile e per tutti".

"L'iniziativa organizzata da Caruso&Grassi Tour Operator e da Rete Italia Ionica – si legge nella nota - rappresenta un'ottima interazione tra pubblico e privato e premia le scelte programmatiche della Regione Basilicata che ha individuato modelli organizzativi in grado rafforzare, sull'onda emotiva di Matera 2019, l'immagine complessiva della destinazione Basilicata".
  • Regione Basilicata
  • Expo2015
Altri contenuti a tema
Elezioni regionali: in Basilicata si vota il 21 e il 22 aprile Elezioni regionali: in Basilicata si vota il 21 e il 22 aprile Decreto del presidente Bardi. Non c'è accorpamento con le Europee
Basilicata e Puglia, firmato accordo sull'acqua Basilicata e Puglia, firmato accordo sull'acqua Bardi: "Porterà maggiori vantaggi ai lucani"
Iniziano i concorsi per la Regione, le informazioni utili Iniziano i concorsi per la Regione, le informazioni utili Una sede delle prove è a Matera (Venusio)
Sgombero in via don Sturzo, saranno fatte indagini geologiche Sgombero in via don Sturzo, saranno fatte indagini geologiche I fondi donati dal gruppo regionale del Movimento 5 stelle
Regione Basilicata, bando di concorso per 18 dirigenti Regione Basilicata, bando di concorso per 18 dirigenti I requisiti e i termini per poter partecipare
L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico "Va reso definitivo il limite di 500 e 300 studenti per istituto"
Inchiesta sanità, Piro torna libero (con obbligo dimora a Lagonegro) Inchiesta sanità, Piro torna libero (con obbligo dimora a Lagonegro) Il capogruppo di Forza italia lascia gli arresti domiciliari
Inchiesta giudiziaria, terremoto alla Regione Inchiesta giudiziaria, terremoto alla Regione Tra i filoni d'indagine c'è la sanità
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.