G20 a Matera
G20 a Matera
Enti locali

G20: bilancio molto positivo per sistema di sicurezza

Coordinamento e piena sinergia

Questa mattina, presso la sala riunioni della Sezione della Polizia Stradale, il Questore di Matera, insieme al Prefetto Rinaldo Argentieri ed ai Comandanti Provinciali dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ha tenuto una conferenza stampa per illustrare le caratteristiche dei servizi di ordine e sicurezza pubblica attuati per assicurare il pacifico svolgimento delle "Riunioni di Ministri degli Esteri e della Cooperazione per lo Sviluppo" che, nell'ambito della Presidenza italiana del G20, ha visto ieri protagonista la città di Matera.

La circostanza ha fornito occasione al Prefetto Rinaldo Argentieri per ringraziare il Questore e tutte le Forze dell'Ordine per l'accurata progettazione dei servizi di ordine e sicurezza sviluppata, sulla base delle indicazioni emerse dal Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, allo scopo di individuare, valutare e prevenire ogni possibile minaccia al pacifico e sicuro svolgimento dell'evento, che è certamente quello più importante che la città abbia mai ospitato.

A tale scopo è stato costituito, e rimasto regolarmente attivo per alcuni mesi, in Questura un tavolo tecnico intorno al quale, sotto la direzione del Vicario del Questore Dr. Michele de Tullio, hanno lavorato i rappresentanti delle Forze dell'Ordine della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco e, di volta in volta, i rappresentanti di altri Enti ritenuti importanti per la soluzione di singoli aspetti di criticità emersi. "L'ottimo lavoro delle forze dell'ordine" ha affermato il Prefetto "in un certo qual modo ha contribuito ha contribuito alla stesura della Dichiarazione di Matera sulla sicurezza alimentare sottoscritta dei capi delle diplomazie delle principali economie mondiali".

Il Questore di Matera ha illustrato la complessa attività svolta per pianificare i vari servizi, in equilibrio fra esigenze di sicurezza e bisogni dei cittadini, che ha avuto inizio circa sei mesi addietro, con incontri e interlocuzioni a vari livelli istituzionali insieme ad un approfondito lavoro di intelligence teso a cogliere, per tempo, eventuali segnali di propositi illeciti nei confronti del forum o dei suoi partecipanti.

I servizi hanno materialmente avuto inizio nei due giorni precedenti il Forum, per poi intensificarsi nella giornata di ieri quando sono state create, in maniera concentrica, le varie zone, caratterizzate da livelli di sicurezza sempre più alti procedendo verso la sede degli eventi. Fra le molteplici questioni cui la pianificazione doveva fornire risposte vie è stata anche la necessità di disciplinare i movimenti dei cortei, e la sosta dei circa quattrocento automezzi coinvolti nell'evento, evitando intasamenti e prevenendo l'eventualità di reciproci intralci. Tale obiettivo è stato raggiunto grazie al certosino lavoro dell'apposito staff costituito fra funzionari della Questura, della Polizia Stradale e di quella Locale.

Per la gestione dell'evento, nella Sala Palatucci della Questura, è stata allestita una "Cabina di Regia" dove sono confluite in tempo reale le immagini di quanto avveniva nei vari punti interessati e captate dalle telecamere strategicamente collocate nei posti nevralgici della città, nella stazioni delle Ferrovie Appulo Lucane oppure riprese da attrezzature mobili anche collocate a bordo dell'elicottero della Polizia di Stato che ha sorvegliato, dall'alto, gli spostamenti dei cortei e delle delegazioni. Il sistema di coordinamento, ha soggiunto il Questore Eliseo Nicolì, è stato integrato da un "punto di contatto" (istituito presso la sede della Provincia di Matera, attiguo al palazzo Lanfranchi dove si sono svolte le riunioni internazionali) per fungere da cerniera fra i rappresentanti delle Forze dell'Ordine con i Liason Officer delle Delegazioni internazionali ed i rappresentanti degli altri Enti a qualunque titolo interessati.

Il Questore infine ha voluto ringraziare tutta la cittadinanza che ha saputo comprendere le esigenze di ordine e sicurezza pubblica collegate al Forum, collaborando in maniera impeccabile, la Polizia locale per l'ottimo e non semplice lavoro svolto, la Polizia Stradale per gli innumerevoli servizi di staffetta, i Vigili del Fuoco e tutte le Forze specialistiche intervenute. Il Comandante Provinciale dei Carabinieri ha confermato l'eccellente raccordo operativo con le altre Forze dell'Ordine in occasione di un appuntamento così importante, nuovo e critico per una città delle dimensioni di Matera, ringraziando tutto il personale impiegato che non si è risparmiato in alcun modo e si è impegnato a fondo nonostante le torride temperature ieri registrate. Il Comandante della Guardia di Finanza ha rimarcato l'eccezionalità dell'evento e la complessità dei servizi di ordine pubblico assicurati in maniera esemplare.
  • Sicurezza
  • G20
Altri contenuti a tema
“La carta di Matera, il lascito del G20 al mondo” “La carta di Matera, il lascito del G20 al mondo” Lettera del ministro Di Maio al sindaco: “Il luogo ideale per parlare alla Comunità internazionale”
Una settimana dal G20: ancora indimenticabili momenti per il liceo Stigliani Una settimana dal G20: ancora indimenticabili momenti per il liceo Stigliani Tutti i momenti di un'esperienza scolastica irripetibile
Le due foto simbolo del G20 di Matera Le due foto simbolo del G20 di Matera Dalla dichiarazione sulla fame nel mondo al professore sul balcone
G20: “Fame nel mondo? Ve la diamo noi la carta di Matera” G20: “Fame nel mondo? Ve la diamo noi la carta di Matera” Interviene l'alleanza sociale per la sovranità alimentare
G20, massiccio sistema di sicurezza per il summit G20, massiccio sistema di sicurezza per il summit La Questura comunica le attività messe in atto per il summit
Speciale G20: programma del summit sugli Esteri e tutte le notizie Speciale G20: programma del summit sugli Esteri e tutte le notizie Informazioni di servizio pubblico
G20, modificata l'ordinanza sulle attività commerciali e di servizi G20, modificata l'ordinanza sulle attività commerciali e di servizi Ecco le nuove disposizioni
G20, critiche da Matera Civica G20, critiche da Matera Civica Il movimento politico aderisce all’iniziativa No Profit on People and Planet
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.