Manifestazione contro g20
Manifestazione contro g20
Politica

G20, critiche da Matera Civica

Il movimento politico aderisce all’iniziativa No Profit on People and Planet

L'Associazione Matera Civica ha aderito al percorso democratico del Comitato Basilicata No Profit on People and Planet per costruire le iniziative in occasione del Forum Internazionale G20 dei Ministri degli Esteri e della Cooperazione allo Sviluppo che si svolgerà a Matera il giorno 29 giugno. Per tale motivo, insieme ad altre organizzazioni politiche, associazioni, a cittadini e cittadine, parteciperà ai lavori dell'Assemblea pubblica che si terrà a Matera il giorno 26 giugno nell'anfiteatro del quartiere Lanera. Anche Matera Civica vuole prendere parola per esprimere una voce critica rispetto alle politiche portate avanti dai 20 Stati più potenti della terra, che rappresentano le economie più importanti a livello mondiale.

"Di fronte alle numerose crisi sistemiche che si sommano, ultima quella della pandemia, un sintomo della più vasta crisi climatica, le risposte finora date dai 20 Grandi - sostiene Matera civica - sono contraddittorie e non risolutive. Anzi sono risposte che in questi anni hanno favorito le crescenti disuguaglianze tra le persone causando un divario sempre maggiore tra ricchi e poveri e un degrado ambientale che sta diventando irreversibile. Il mondo è stato ricondotto alla regola neoliberale che ha eliminato i diritti dal suo vocabolario, in primis il diritto alla salute ed alla cura, come evidenziato dalla pandemia e ha creato condizioni di povertà, precarietà e sfruttamento per gran parte degli esseri viventi. La mancanza di diritti è drammaticamente evidenziata anche dalla vicenda delle persone migranti, ammassate ai confini di quell'Europa che proibisce loro di entrare proprio per proteggere l'immagine di ricchezza e prosperità che li attira. La finanza è stato lo strumento principe che, negli ultimi decenni, ha garantito profitti per pochi a scapito dei diritti di molti. Oltre alle grandi tematiche che ci interessano come cittadini/e del mondo, vogliamo portare la discussione e la riflessione anche riguardo a Matera, la nostra città Capitale europea della Cultura del 2019, Città dei Sassi, un Patrimonio Mondiale dell'Umanità, che rischia di diventare patrimonio esclusivo di chi ha grandi capitali da investire nell' industria turistica , se non si sostiene l'economia locale oggi colpita dalla pandemia e se non si sostengono i servizi sociali e sanitari ed in generale la qualità della vita di cittadini e cittadine residenti.

Matera ha già subito interventi invasivi che poco hanno a che fare con la sua storia millenaria, con il paesaggio e il legame con i suoi abitanti, sempre in nome della commercializzazione e dello sfruttamento del nostro patrimonio artistico e culturale (vedi Parco Murgia, questione che Matera Civica ha affrontato con rigore e chiarezza con il solo obiettivo di tutelare il patrimonio Unesco). Una città che rischia di finire sotto l'ombra del deposito nazionale dei rifiuti radioattivi, per il quale diversi siti nelle sue immediate vicinanze sono stati designati d'autorità come potenzialmente idonei.

Un'ultima riflessione critica vogliamo farla sul circo mediatico portato avanti, nel solito stile propagandistico, dal Sindaco e dalla sua maggioranza, sulla retorica dell'accoglienza dei grandi del G20 e sulle opportunità paventate per i materani, che invece si ritroveranno in una città in ostaggio, bloccata per tre giorni, a danno di numerose attività pubbliche e private. Non basterà certo una giornata di facile esposizione mediatica a far dimenticare la debole e contradditoria azione amministrativa. Calato il sipario, su una città proibita, perché chiusa e blindata, interdetta a residenti e operatori, tutti costretti a un supplemento di quarantena, emergerà ulteriormente la tragica realtà di una fragile compagine di maggioranza in caduta libera.

L'ancora di salvezza della continuità ha esaurito la sua funzione e questa amministrazione rimane immobile in porto, incapace di spiegare le vele e affrontare il mare aperto della realtà", conclude.
  • matera civica
  • G20
Altri contenuti a tema
Matera Civica: “Il verde immaginario del M5s e dell’ass. Nicoletti” Matera Civica: “Il verde immaginario del M5s e dell’ass. Nicoletti” Il movimento politico risponde ai pentastellati
Matera Civica: “La scuola? Ritardi del Comune” Matera Civica: “La scuola? Ritardi del Comune” La critica a pochi giorni dalla prima campanella
Matera Civica: “Tutta la verità sulla questione del verde da primato” Matera Civica: “Tutta la verità sulla questione del verde da primato” Rivedere la pianificazione urbanistica per favorire maggiormente la presenza di aree verdi
Matera Civica: “La discarica del nostro scontento”. Matera Civica: “La discarica del nostro scontento”. Il movimento politico denuncia le criticità della discarica presenti già nei dati del 2018
“La carta di Matera, il lascito del G20 al mondo” “La carta di Matera, il lascito del G20 al mondo” Lettera del ministro Di Maio al sindaco: “Il luogo ideale per parlare alla Comunità internazionale”
Matera Civica: “povero ospedale di Matera senza servizi” Matera Civica: “povero ospedale di Matera senza servizi” Il movimento politico evidenzia il caso degli anestesisti
Murgia Timone: “Bennardi firmi la consegna dei lavori con riserva” Murgia Timone: “Bennardi firmi la consegna dei lavori con riserva” L’Invito arriva al sindaco dal movimento politico Matera Civica
Scricchiola la maggioranza al Comune Scricchiola la maggioranza al Comune Matera Civica: “governo Bennardi sotto scacco”
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.