Incontro ad Agna candidati presidenza Basilicata
Incontro ad Agna candidati presidenza Basilicata
Politica

I candidati alla presidenza della Regione ignorano Matera

Snobbato il confronto organizzato dall'Adiconsum

Risvolto inatteso per il pomeriggio di confronto della cittadinanza materana con i candidati alla presidenza della Regione Basilicata, organizzato dalla Fondazione Lucana Antiusura "Mons. Vincenzo Cavalla" in collaborazione con l'Adiconsum.

Nel pomeriggio di mercoledì, la chiesa di San Luigi Maria Grignion da Montfort in piazza Sant'Agnese aspettava la presenza della maggior parte dei candidati, contattati dall'associazione presieduta da Angelo Festa, per un confronto chiuso, dove ognuno degli esponenti politici avrebbe avuto a disposizione 20 minuti per presentare il proprio programma, parlare alla cittadinanza e chiarire alcuni aspetti della propria candidatura, in trasparenza, guardando in viso ogni partecipante all'assemblea pubblica.

Invece, nello spazio sacro "ma anche laico in questa occasione", come lo stesso padre Basilio Gavazzeni, padrone di casa, ha ricordato dal pulpito, l'unico presente per parlare con i cittadini è stato Doriano Manuello, candidato al governo della Regione per la lista "Matera si Muove", il giovanissimo movimento tutto materano.

Delusione e sorpresa per i partecipanti, ma soprattutto per gli organizzatori. "Hanno perso un'occasione di confronto aperto e libero con i cittadini - ha spiegato Angelo Festa al termine dell'assemblea - Si parla tanto di trasparenza, la si cerca ovunque, invece nel momento del colloquio quasi tutti i candidati non hanno risposto. In una Regione sempre più povera, che la gente abbandona, dalla quale in molti scappano per cercare qualcosa di meglio, se davvero un cambiamento lo si può portare, bisognerebbe iniziare dall'incontro con i cittadini".

Eppure, l'Adiconsum si era preoccupata di contattare tutti i protagonisti delle Regionali dei prossimi 17 e 18 novembre 2013. "Solamente la capolista di Sel, Maria Murante aveva comunicato in precedenza la sua assenza per un concomitante impegno a Potenza - ha ripreso Festa - mentre questa mattina, dopo aver dato la sua disponibilità, è venuto meno Tito Di Maggio per un impegno a Roma. Da parte di Pittella c'era la promessa dell'interessamento a rispondere alla convocazione da parte del suo portavoce, ma a noi non è arrivata nessuna risposta. Dagli altri non è arrivato neppure un rifiuto".

Il rammarico è forte. Sono già in programma altri appuntamenti, ma un pò di polemica c'è. "La delusione più grande, credo sia l'errore di rinunciare ad un appuntamento con i cittadini. Dicono tutti di voler cambiare tanto, ma fondamentalmente lasciano tutto invariato tenendo le distanze dalla popolazione, da quella che dovrebbe essere la loro risorsa più grande. Abbiamo in programma altri appuntamenti - ha concluso Festa - sperando che la risposta sia una partecipazione maggiore, ma soprattutto una maggiore attenzione verso gli abitanti".

L'unico presente, Doriano Manuello, rispettando gli accordi utilizza i propri venti minuti a disposizione per presentare il programma di "Matera si Muove" e sottolineando il fulcro della candidatura di una realtà tutta materana. "Ci candidiamo perchè crediamo che le risorse a disposizione di una Regione che utilizza oltre cinque milioni di euro, debbano essere distribuita in maniera più equa tra le due province. Per ottenere questo risultato serve una maggiore presenza materana in Regione. Inoltre, sarebbe opportuno dislocare alcuni uffici a Matera, per poter gestire meglio alcune risorse fondamentali per la Basilicata e che traggono forti benefici dalla nostra città, come il turismo". Poi tra la disamina di alcuni dati, il discorso si sposta sull'istruzione. "Bisognerebbe dare maggiore equilibrio anche alla distribuzione dei dipartimenti dell'Università, perchè anche per Matera l'Unibas diventi una risorsa importante".

All'uscita, anche sui volti dei cittadini presenti la delusione di non aver potuto assistere ad un confronto più largo, che potesse mettere sul tavolo della discussione un più ampio range di possibilità, quantomeno per iniziare ad avere un'idea su quelli che sono i programmi, le intenzioni ed i volti dei candidati al governo della Regione Basilicata.
3 fotoL'assemblea disertata dai Candidati alla presidenza della Regione
Incontro ad Agna candidati presidenza Basilicata - ManuelloIncontro ad Agna candidati presidenza BasilicataIncontro ad Agna candidati presidenza Basilicata
    © 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.