vigili del fuoco
vigili del fuoco
Territorio

I Vigili del Fuoco invitano Salvini a Matera

Il coordinamento provinciale dei vigili del fuoco di Matera chiede più unità e invita il vicepremier a discuterne nella città dei Sassi.

Un ragionamento semplice quello del coordinamento provinciale dei Vigili del fuoco, che racchiude sigle sindacali come la cgil, co.na.po. usb e confsal. Si capisce che l'appuntamento con la Capitale Europea della cultura riverserà nella città dei Sassi migliaia di turisti. Questo comporta una maggiore percentuale di possibili interventi. Una situazione che già, adesso, con un sensibile incremento del numero di visitatori in città, è da considerarsi quantomeno "difficile", visto l'esiguo numero di addetti. Allora come muoversi per prevenire eventuali criticità?
Già aver individuato un presidio dei Vigili del Fuoco nel cuore nevralgico della città, nei rione Sassi, è un primo passo. Un presidio "altamente strategico per poter intervenire tempestivamente nel centro storico ma, soprattutto, negli antichi rioni sassi, meta prediletta dalla moltitudine dei turisti e luogo densamente occupato da attività ricettive e di ristorazione"- spiegano i responsabili del coordinamento.
Ma il personale a disposizione non consenitebbe, comunque, una efficace copertura territoriale e non si riuscirebbe a garantire gli standard ottimali di sicurezza. Ecco perché- scrivono i sindacati, in una missiva inviata al Ministro degli Interni, Matteo Salvini- "con la Capitale Europea della Cultura per l'anno 2019 diventa sempre più necessario il potenziamento e l'organizzazione del dispositivo di soccorso che dovrà essere garantito alle migliaia di turisti che quotidianamente visiteranno la Città di Matera nell'anno 2019".
Di qui la richiesta-invito: il coordinamento provinciale dei vigili del fuoco di Matera, ribadendo la necessità di potenziare la pianta organica invita il Ministro Salvini "a visitare il Comando dei Vigili del Fuoco di Matera, per meglio concertare un potenziamento del piano di soccorso più confacente alle attuali esigenze della città ed a quelle in divenire".
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.