Il Santuario di Picciano
Il Santuario di Picciano
Vita di città

Imminenti i lavori sulla Matera-Santurario di Picciano

Il finanziamento arriva dai fondi Psr della Regione

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Una nuova vita per la Matera-Picciano. Dalla delibera di giunta comunale numero 7 del 2014 è arrivato il via libera per effettuare i lavori sull'arteria che collega la città con la zona del Santuario tanto caro ai cittadini.

Un'arteria utilizzata anche in occasione della ormai famosa corsa podistica organizzata in città, oltre che unico punto di collegamento con il Santuario della Madonna di Picciano, alla quale tanti cittadini materani sono devoti.

La spesa, prevista in 300 mila euro, sarà finanziata dal Piano di sviluppo rurale (i Psr) della Regione Basilicata, che ha approvato il finanziamento motivandolo così: "La Regione Basilicata, per venire incontro alla grave situazione della viabilità rurale determinatasi a seguito degli eventi alluvionali eccezionali nei territori comunali dei giorni 6 e 7 ottobre 2013, con Delibera di Giunta Regionale n° 1527/2013 ha emanato uno specifico Bando con disposizioni derogatorie dalle procedure previste per le misure strutturali del PSR Basilicata 2007/2013 proprio al fine di tener conto della situazione di eccezionalità riconosciuta".

Un'ottima soluzione per una strada che, anche precedentemente, aveva bisogno di interventi e che, in questo modo, potrà tornare ad essere l'utile arteria per unire la città con il Santuario. Con la stessa delibera, la giunta comunale ha deliberato anche la richiesta dell'anticipo di 136.589,89 euro all'Agea (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura), che permetterà così di iniziare immediatamente i lavori necessari sull'arteria.
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.