Mimmo Centonze
Mimmo Centonze
Eventi e cultura

"In Mostra a Bottega", esposte le opere degli allievi di Mimmo Centonze

I lavori in mostra presso l’atelier dell’artista

Diventata ormai appuntamento stabile nel panorama culturale della città di Matera torna la rassegna "In Mostra a Bottega". Una rassegna ormai giunta alla sua terza edizione che mantiene viva la sua struttura raccogliendo le opere realizzate dalle due nuove classi di allievi che hanno frequentato un corso di disegno tenuto dal noto artista materano Mimmo Centonze.

La mostra giunge al culmine di un percorso progettuale nato in collaborazione con Casa Netural e si sviluppa grazie alla volontà dell'artista materano di "avvicinare le persone all'arte e trasmettere a tutti la conoscenza delle straordinarie possibilità offerte dal disegnare e dipingere nel modo più corretto".

L'obiettivo non celato dell'iniziativa - conferma l'artista - "è quello di permettere di esercitare e far sviluppare, spesso per la prima volta nella vita, il potenziale creativo che già esiste dentro ciascuno di noi e che risiede nella parte destra del cervello. Potenziale che si può manifestare in ogni ambito della nostra vita grazie alla pratica del disegno".

Per un corso che è rivolto ad allievi principianti o esperti, di tutte le età. Le opere protagoniste della rassegna "In Mostra a Bottega" sono state realizzate dagli alunni delle classi quinta: Appio Angela, Belfiore Maria, Benedetto Roberta, Giudicepietro Carmela, Guarino Annamaria, Paolicelli Liliana, Spagnuolo Antonio, Taratufolo Domenico e della sesta classe: Buono Rosaria, Centonze Antonella, Filomena Rosanna, Losito Roberto, Martino Rossella, Spagnuolo Filomena.

L'iniziativa quest'anno sarà dedicata a Francesca Montemurro, 25enne deceduta circa un mese fa per una grave malattia e figlia Liliana Paolicelli, allieva di Centonze.

Per questo alla mostra saranno esposte tre sculture realizzate da Francesca, presentate accanto ai disegni di sua madre Liliana. L'inaugurazione dell'evento "In Mostra a Bottega" si terrà domani (sabato 26 gennaio), alle ore 18, presso lo studio di Mimmo Centonze, in via Collodi 2, a Matera. La serata sarà condotta da Andrea Paoletti, presidente di Casa Netural e da Stefania Sibilio che intervisterà alcuni allievi, i cui lavori sono esposti alla mostra.
  • Mostra
  • Arte
Altri contenuti a tema
Alla Fondazione Sassi personale della pittrice materana Maria Paolicelli fino a mercoledì 31 luglio Alla Fondazione Sassi personale della pittrice materana Maria Paolicelli
Fotografia: progetto "Coscienza dell'Uomo", la prima mostra è "Questo è il Sud" fino a lunedì 30 settembre Fotografia: progetto "Coscienza dell'Uomo", la prima mostra è "Questo è il Sud"
Da venerdì in mostra a Matera le maschere arcaiche lucane di Nicola Toce fino a domenica 15 settembre Da venerdì in mostra a Matera le maschere arcaiche lucane di Nicola Toce
Petrolio. Uomo e natura nell'era dell'Antropocene Petrolio. Uomo e natura nell'era dell'Antropocene Danza, perfomances e conversazioni a giugno e settembre
L’Architettura dialoga con il Design nella mostra “Alessi Tea & Coffee Piazza and Towers. Architecture meets Design” fino a domenica 4 agosto L’Architettura dialoga con il Design nella mostra “Alessi Tea & Coffee Piazza and Towers. Architecture meets Design”
A Casa Cava la mostra "Anima Mundi", presenta Vittorio Sgarbi A Casa Cava la mostra "Anima Mundi", presenta Vittorio Sgarbi Espone il pittore rumeno Odangiu Tudor Andrei (Ota) di "adozione" altamurana
Le Ferrovie dello Stato in mostra Le Ferrovie dello Stato in mostra Presso l’ipogeo di San Francesco a Matera il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa+
1 Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra '400 e '500 fino a lunedì 19 agosto Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra '400 e '500 Rinascimento visto da Sud
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.