Campus Matera dell'Università della Basilicata
Campus Matera dell'Università della Basilicata
Territorio

L'Università a Matera non è laica? Rettrice Sole smentisce

Aurelia Sole risponde alle polemiche sull'uso di una cappella già esistente

Vuole fugare ogni dubbio e spegnere ogni focolaio di protesta la Rettrice dell'università della Basilicata, Aurelia Sole. Non c'è nessun caso sulla cappella presente nella sede dell'ateneo di Matera.

L'università non ha fatto nessuna richiesta alla Curia per istituire uno spazio consacrato: lo spazio c'era già ed è quello della cappella dell'ex ospedale, mai dismessa dalla diocesi. La curia ha semplicemente manifestato la volontà di consentire l'utilizzo della cappella, stipulando una convenzione con l'Unibas.

La risposta della rettrice universitaria arriva all'indomani della lettera aperta di un ricercatore universitario dell'ateneo materano, che insinuava il dubbio che il Senato accademico fosse venuto meno al codice etico dell'università e al suo principio di laicità, esplicitato nell'articolo uno dello Statuto di Ateneo.

La presenza di un luogo di culto non preclude le prerogative dell'università e non va a ledere il suo carattere "laico, pluralista e libero da ogni condizionamento ideologico", così come richiamato dal primo articolo del suo statuto.

Non solo- sottolinea la rettrice Sole, ma "l'Ateneo ha chiesto che possa diventare anche luogo di dialogo interreligioso, come avviene nell'ambito della cattedra Unesco Jacques Maritain istituita nel Dipartimento di Scienze umane a Potenza".

Nello spiegare come la tematica sia stata oggetto di trattazione nel senato accademico e che la decisione sia stata socializzata e ampiamente condivisa dagli organismi competenti, che hanno tenuto in massimo conto il rispetto della prerogativa di laicità dell'ateneo lucano, Aurelia Sole ha rigettato con fermezza l'accusa di discriminazione posta nella lettera del ricercatore che ha sollevato la questione.

"La discriminazione è un concetto che non ci appartiene"- ha rimarcato la Sole, rivendicando le peculiarità che contraddistinguono l'ateneo lucano che "garantisce la libertà di pensiero, di ricerca, di insegnamento e di religione a tutti… un luogo aperto, un posto in cui vive il confronto, il dibattito e la tolleranza"- ha concluso la rettrice dell'Università della Basilicata.
  • Unibas
  • Università degli studi della Basilicata
Altri contenuti a tema
Coronavirus, scuole e università ferme in tutta Italia fino al 15 marzo Coronavirus, scuole e università ferme in tutta Italia fino al 15 marzo La decisione del Governo. Sospese le attività didattiche
Protocollo d’intesa tra Unibas e Mondi Lucani Protocollo d’intesa tra Unibas e Mondi Lucani Associazione ed università sottoscrivono un accordo per scambi di saperi e collaborazioni
Il Campus universitario di Matera "ponte" con Cuba Il Campus universitario di Matera "ponte" con Cuba Dottorato honoris causa a Leal, studioso de L'Avana
Campus universitario, taglio del nastro... posticipato Campus universitario, taglio del nastro... posticipato Presente il ministro Fioramonti. Il governatore Bardi si impegna per il sostegno all'UniBas
Due giorni con i ministri Di Maio e Fioramonti Due giorni con i ministri Di Maio e Fioramonti Per iniziative scolastiche, per il Campus universitario e per l'anteprima di Expo 2020 a Dubai
Perrino (M5S): “Università: quando la consegna dello studentato?” Perrino (M5S): “Università: quando la consegna dello studentato?” Il consigliere regionale chiede lumi alla nuova giunta regionale sullo stato dei lavori
UniBas: "Crescono gli iscritti" UniBas: "Crescono gli iscritti" Mille studenti in più per l'Ateneo lucano
UniBas, comunicate date per domande e test UniBas, comunicate date per domande e test Tra le novità per il 2019-2020 la laurea in “Tecniche per l’edilizia e la gestione del territorio”
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.