Matera 2019 Open Future
Matera 2019 Open Future
Eventi e cultura

Matera2019, inizia il conto alla rovescia: un anno dai grandi numeri

Illustrato il programma culturale. Presente il ministro alla cultura Bonisoli

Con il lancio del programma di Matera2019 è iniziato il conto alla rovescia per la capitale europea della cultura. L'auditorium del conservatorio Duni ha ospitato la presentazione, alla presenza del ministro ai beni e alle attività culturali Alfredo Bonisoli, del sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri, del presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019 Salvatore Adduce, della vice presidente della Regione Flavia Franconi. Presente in sala lo scrittore Tahar Ben Jelloun mentre sul palco è salito per un breve momento il cantautore Max Gazzé, entrambi ospiti del programma ''MateRadio'' di Radio Rai 3 che parte oggi e si conclude domenica. Prima di illustrare i contenuti, è stato osservato un minuto di silenzio per le due vittime dell'Archivio di Stato di Arezzo.

Il direttore della Fondazione, Paolo Verri, ha snocciolato le cifre del programma che si compone di 50 produzioni e co-produzioni culturali, cinque grandi mostre, programmazione costante per 48 settimane. Ogni mese quattro mostre in contemporanea e ogni settimana almeno due eventi. Si comincia con l'inaugurazione europea del 19 gennaio, giorno in cui si inaugura anche la Cava del Sole, il palcoscenico ufficiale degli eventi targati Matera2019. Per l'evento inaugurale a Matera ed in 27 Comuni lucani si esibiscono 54 bande di cui metà provenienti da altri Paesi europei. Il 20 gennaio si inaugurano le prime tre mostre, tra cui una dedicata a ''Materia e Pietra'', vale a dire Matera e la città giordana Petra, in collaborazione proprio con le autorità della Giordania. Alla Cava del Sole sono previsti numerosi eventi culturali ed artistici e ben sei spettacoli originali di circo contemporaneo.

L'investimento pubblico complessivo è di 48 milioni di euro per sette anni di lavoro in tutto, che coprono il periodo dalla presentazione del dossier di candidatura al 2021. Sono state instaurate varie collaborazioni che costituiscono anche la 'legacy' (eredità) per andare oltre il 2019. Una di queste è con il Comune di Ravenna per delle produzioni su Dante Alighieri di cui fra tre anni ricorre il 700° anniversario della morte. Un'altra collaborazione è stata creata con il Teatro lirico San Carlo di Napoli per la messa in scena della ''Cavalleria rusticana'' che vedrà protagonisti i cittadini di Matera nel creare costumi e scenografie. Per i cittadini di Matera e per i ''cittadini temporanei'' (visitatori, turisti, ospiti) è prevista la formula del passaporto di Matera2019, un 'pass' di 19 euro per assistere agli spettacoli. Il dossier di candidatura approvato nel 2014 s'intitola ''Open Future'' ed è imperniato sul connubio tra innovazione e storia millenaria. Un esempio di questo connubio è la valorizzazione degli archivi storici che avranno nuova vita sia con una mostra che con il programma Istituto Demo Etno-Antropologico. L'altro pilastro, oltre I-Dea, è la Open Design School, già attiva.

Presentati anche i partner commerciali (sponsor). In platea anche una delegata della città argentina di Rosario. Per il territorio lucano presenti diversi sindaci ed il presidente della Provincia e per il territorio pugliese presenti il direttore del Dipartimento cultura e turismo della Regione Puglia Aldo Patruno e gli assessori alla cultura dei Comuni di Altamura e Gravina.

Nelle prossime notizie daremo conto anche dei commenti e delle dichiarazioni rilasciate dai rappresentanti istituzionali.


a cura di Onofrio Bruno e Roberto Varvara
15 fotoConferenza Stampa Matera 2019
Salvatore Adduce, presidente Fondazione Matera-Basilicata 2019Conservatorio duni in piazza del SedileMinistro ai beni e alle attività culturali Alfredo Bonisoliconferenza stampaPrefetto Bellomo - Vescovo Caiazzo - Rettrice UniBas SoleRaffaello De Ruggieri, sindaco di MateraBobby Watson e Dino Plasmati"Open Future", il titolo del dossierMarino Sinibaldi, direttore Rai Radio3Salvatore Adduce - Marino Sinibaldi - Paolo VerriPaolo Verri, direttore Fondazione Matera-Basilicata2019Paolo Verri, direttore Fondazione Matera-Basilicata2019Max GazzéIl saluto di Plovdiv (Bulgaria)Il ministro ai beni e alle attività culturali Alfredo Bonisoli
  • Salvatore Adduce
  • Paolo Verri
  • Capitale europea della Cultura
  • Raffaello De Ruggieri
  • Matera2019
  • alberto bonisoli
Altri contenuti a tema
Interpreti e Traduttori: i protagonisti del futuro Interpreti e Traduttori: i protagonisti del futuro Seminario in Cultura Giapponese presso l'Istituto Universitario "Nelson Mandela"
Con la cultura non si mangia? Il caso di Matera2019 dimostra il contrario Con la cultura non si mangia? Il caso di Matera2019 dimostra il contrario Indicatori economici in crescita
"I cammini", il programma di maggio della Diocesi "I cammini", il programma di maggio della Diocesi Concerti nelle Cattedrali della Basilicata, mostre e convegni
Vinicio Capossela racconta il Sud Vinicio Capossela racconta il Sud Per il ciclo di incontri "Lezioni materane di Radio 3 - I Sud"
25 aprile, omaggio ai caduti. E il sindaco fa appello all'unità d'Italia 25 aprile, omaggio ai caduti. E il sindaco fa appello all'unità d'Italia Contro il progetto di autonomia delle regioni del Nord
Chiamata pubblica per la Divina Commedia di Dante Alighieri Chiamata pubblica per la Divina Commedia di Dante Alighieri Purgatorio di Marco Martinelli e Ermanna Montanari
"Stavolta voto", la campagna itinerante sulle elezioni Europee "Stavolta voto", la campagna itinerante sulle elezioni Europee Appuntamento a Matera
Matera alla prova generale del grande turismo Matera alla prova generale del grande turismo Iniziato il lungo ponte festivo. Molte restrizioni alla circolazione stradale
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.