Messaggi d'amore sulle mura del Belvedere di piazza Vittorio Veneto
Messaggi d'amore sulle mura del Belvedere di piazza Vittorio Veneto
Vita di città

Messaggi d'amore nel cuore dei Sassi e sul Belvedere di piazza Vittorio Veneto

Ennesimo sfregio al volto della Capitale europea della Cultura 2019

"Il fumo uccide, l'amore di più". E' datata 6 giugno 2017 la scritta comparsa sul belvedere tre archi in piazza vittorio veneto, lì dove la città di Matera si mostra al mondo infinita ed eterna. Una probabile delusione d'amore incisa sul muro, che non suscita compassione, ma rabbia e ribrezzo.
Non è l'unico punto della città ad essere stato imbrattato in barbaro modo, senza buon senso, coscienza e rispetto verso la città, i suoi abitanti e gli ospiti che sostano nella Capitale europea della Cultura 2019 per scoprirne le tanto decantate bellezze: anche la zona abitata nel cuore dei Sassi è segnata da vernice nera. Dubbia la mano artefice colpevole dell'atto vandalico.Che sia stata la stessa persona o più di una, non fa differenza. La differenza dovrebbe farla chi è al vertice, secondo un "indignato abitante culturale", che ha provveduto a segnalare alla Redazione di MateraLife gli sfregi inflitti a quello che dovrebbe essere "bene comune", ma che per quanto si evince dalle immagini inviate non viene tutelato come tale.

Nel messaggio, il lettore materano scrive: "Condannando in primis il gesto vandalico, bisogna dire anche che gli assessori di questa città, eletta Capitale europea della Cultura per il 2019, hanno un livello di istruzione e lungimiranza talmente basso ed inadeguato da non comprendere l'importanza strategica delle videocamere di sorveglianza, adoperate in tutto il mondo meno che a Matera. Tra l'altro, - sottolinea - andrebbero piazzate non solo per l'individuazione dei vili vandali che deturpano il nostro patrimonio storico/culturale ma anche per questioni di sicurezza legate agli eventi drammatici del terrorismo.
Gli assessori di Matera, andrebbero civilizzati con intensi corsi di formazione fatti nei Paesi del nord Europa, purtroppo sono stati scelti non si sa in base a quale criterio meritocratico e la meta più lontana che hanno visto in vita loro sono state le ristrette spiagge metapontine.
L'assessore ai Lavori Pubblici sarebbe dovuto essere quantomeno un avvocato o un ingegnere. Invece è un commerciante probabilmente nemmeno laureato.
L'assessore ai Sassi sarebbe dovuto essere un architetto o un manager del turismo. Invece è un esperta in piante e fiori la cui laurea nulla centra con la sua poltrona assessorile.
A causa di questi incompetenti scelti come assessori, - conclude duramente - Matera agli occhi dei turisti si presta a fare solo cattive figure".
  • Degrado
Altri contenuti a tema
SS175 Matera-Metaponto, una discarica a cielo aperto SS175 Matera-Metaponto, una discarica a cielo aperto Lo dichiara il segretario provinciale dell'Ugl di Matera, Pino Giordano
1 AAA cercasi maggiore vigilanza a Matera AAA cercasi maggiore vigilanza a Matera Ancora degrado, questa volta in piazza Duomo
Colle Timmari, una discarica a cielo aperto Colle Timmari, una discarica a cielo aperto La segnalazione dell'associazione "Sviluppo Colle Timmari"
Tra deiezioni canine e rifiuti, l'inciviltà incombe Tra deiezioni canine e rifiuti, l'inciviltà incombe La segnalazione di alcuni cittadini materani
3 Così Matera accoglie i turisti Così Matera accoglie i turisti Crollo nei Sassi alle spalle del Conservatorio, scritte sui muri e il grido di una comunità stanca
Sassi di Matera: rifiuti intasano griglie di scolo di acqua piovana Sassi di Matera: rifiuti intasano griglie di scolo di acqua piovana Aumento dei disagi in caso di pioggia. Urge piano strategico per la raccolta rifiuti nei Sassi.
Bosco di Picciano, una discarica a cielo aperto Bosco di Picciano, una discarica a cielo aperto Accesa negli ultimi tempi anche a Matera la polemica sui rifiuti
La Provincia di Matera soffre di degrado ambientale La Provincia di Matera soffre di degrado ambientale Le segnalazioni di Giordano (Ugl) e del Comune di Matera
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.