Vito Bardi, presidente della Regione Basilicata
Vito Bardi, presidente della Regione Basilicata
Enti locali

"Orgoglioso di essere presidente dei lucani"

Le prime dichiarazioni del nuovo governatore Vito Bardi

Si è insediato alla Regione Basilicata il nuovo presidente della giunta regionale Vito Bardi, generale della Guardia di Finanza in pensione dopo una lunga e onorata carriera. Ha tenuto il passaggio delle consegne con la vice presidente della giunta uscente e poi ha tenuto una conferenza stampa.

''Da oggi sono il presidente della Regione Basilicata. Sono onorato e orgoglioso di aver assunto questo incarico e spero di poter ricambiare la fiducia che il popolo lucano mi ha accordato per mettere in pratica quello che si è detto in campagna elettorale', ha detto. ''Sono qui per lavorare, per portare il contributo mio, della giunta e dei consiglieri tutti - ha aggiunto Bardi - per il bene della Basilicata e soprattutto proseguire in un'opera già avviata dalla precedente gestione e che sicuramente dovrà continuare e dovrà tener conto che siamo di fronte a dei grossi problemi che devono essere affrontati ma è una macchina che è in corsa e non va fermata. Ci sono dei problemi che sono stati risolti, altri che sono in fase di risoluzione. Ho avuto modo di parlare di molti problemi che sono all'ordine del giorno e che sicuramente troveranno accoglimento e che potranno essere affrontati già da subito''.

Inoltre Bardi ha annunciato il varo della giunta "in una decina di giorni" anche se ci sono le festività pasquali. Bardi ha detto di avere le sue "idee personali" ma attende le indicazioni dei rappresentanti dei partiti.

Bardi è il nono presidente della giunta regionale lucana. E' il primo alla guida di una giunta di centrodestra. Ha una maggioranza di dodici seggi su venti. La sua maggioranza è composta da sei esponenti di Lega, tre di Forza Italia, uno ciascuno per Fratelli d'Italia, Idea e Basilicata Positiva. All'opposizione il centrosinistra ha cinque seggi (il candidato presidente Carlo Trerotola e due per Avanti Basilicata e per Comunità democratiche), e tre il Movimento 5 Stelle. Pittella siede tra i banchi dell'opposizione, è stato il più suffragato alle elezioni regionali del 24 marzo.

Oggi è stato proclamato anche il Consiglio regionale. Non ci sono variazioni rispetto all'esito dello scrutinio.
  • Regione Basilicata
  • Consiglio regionale
  • Vito Bardi
Altri contenuti a tema
Basilicata, prorogati i tirocini di inclusione sociale Basilicata, prorogati i tirocini di inclusione sociale La giunta regionale vuole anche stabilizzare gli Lsu
Reddito minimo di inserimento, proroga sino al 31 dicembre Reddito minimo di inserimento, proroga sino al 31 dicembre Lo ha deciso la Regione Basilicata
Contributi per partecipare ai master universitari, ultimi giorni Contributi per partecipare ai master universitari, ultimi giorni Avviso pubblico della Regione Basilicata: c'è tempo fino al 31 maggio
Regione Basilicata, il governatore Bardi vara la giunta Regione Basilicata, il governatore Bardi vara la giunta Quattro assessori potentini ed uno per la provincia di Matera
Bardi annuncia: giunta regionale entro 48 ore Bardi annuncia: giunta regionale entro 48 ore La dichiarazione in Consiglio. Cicala (Lega) eletto presidente dell'assise
Regione Basilicata, Lega e Forza Italia si dividono le nomine Regione Basilicata, Lega e Forza Italia si dividono le nomine Ultimi dettagli per il varo della giunta e per la presidenza del Consiglio
Consiglio regionale, prima seduta il 6 maggio Consiglio regionale, prima seduta il 6 maggio E si attende la giunta del governatore Vito Bardi
Regione Basilicata: quando la giunta? Regione Basilicata: quando la giunta? Si attendono le decisioni del governatore Vito Bardi. Continua il toto-assessori
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.