Vincenzo Acito
Vincenzo Acito
Politica

"Polo museale, enorme passo indietro per la Basilicata"

Acito (Forza Italia) critica il ministro Bonisoli

"Matera ha fatto parte della Terra d'Otranto fino al 1663… potrebbe essersi ispirato a questo dato storico Alberto Bonisoli, Ministro dei Beni Culturali della XVIII legislatura, che ha disposto l'accorpamento del Polo Museale di Puglia e Basilicata, che sarà di fatto operativo da oggi, 22 agosto, in virtù della riforma approvata lo scorso giugno e pubblicata in Gazzetta ufficiale del 7 agosto". Così, con ironia, il consigliere regionale di Forza Italia Vincenzo Acito commenta la decisione del Ministero di sopprimere il Polo museale della Basilicata.

Così prosegue la nota:

"Mancano i dettagli attuativi, ma di fatto questa situazione fotografa un enorme passo indietro per la Basilicata, denotando un intento "non premiante" nei confronti della gestione di Matera Capitale Europea, processo che avrebbe dovuto portare lustro e crescita ad un territorio ricco, dal punto di vista storico culturale, e meritorio di conservare la propria autonomia. Lo stesso Ministro ha partecipato attivamente alle singole manifestazioni che hanno interessato Matera, fin dalla cerimonia di inaugurazione dello scorso 19 gennaio" è il commento di Enzo Acito, Consigliere Regionale in quota Forza Italia.

"Non vogliamo sottolineare come questo provvedimento possa, di fatto, rappresentare una bocciatura dell'attività svolta dagli "operatori della cultura" materani, e dei vertici della Fondazione, in particolare. Resta il fatto che Matera e la Basilicata saranno, inspiegabilmente, punite e private della propria autonomia. Il provvedimento prevede l'introduzione delle Direzioni territoriali delle reti museali, che andranno a sostituire i Poli museali regionali, nell'ottica generale di una ristrutturazione del sistema museale Italiano".

Acito conclude con un invito: "Siamo fiduciosi del fatto che Matera possa veder riconosciuto il valore storico, artistico, culturale, che la rende unica al mondo, e che questo si concretizzi in un riconoscimento anche locale, in termini di autonomia e primato nella gestione del patrimonio culturale materano e lucano. Il Presidente Vito Bardi ha già sollecitato il Ministro Bonisoli rispetto all'urgenza di un incontro nel merito, e siamo sicuri che, al netto del delicato momento politico, sarà possibile rivedere i termini attuativi del provvedimento. Noi invitiamo i rappresentanti lucani in parlamento, in particolare del Movimento 5stelle, a far sentire la propria voce, in una situazione politica nazionale che è sotto gli occhi di tutti, e che potrebbe portare a scenari nuovi, che dovranno sempre contemplare lo "stato dell'arte" di quanto già promulgato dalla legislatura ufficialmente conclusasi il 20 agosto 2019.

Un impegno dei parlamentari lucani è necessario, per la conservazione del polo a Matera, per evitare che le prospettive insite negli anni post 2019 vengano vanificate, si perderebbero come un riferimento indiscutibile per continuare a produrre cultura, elemento di sviluppo economico di cui la nostra città, e la nostra regione, hanno assoluto bisogno", conclude.
  • Musei
Altri contenuti a tema
Museo di Palazzo Lanfranchi chiuso fino al 20 settembre Museo di Palazzo Lanfranchi chiuso fino al 20 settembre A partire da oggi. Per lo smontaggio della mostra "Rinascimento visto da Sud"
Polo museale della Basilicata, pressing del centrosinistra in Regione Polo museale della Basilicata, pressing del centrosinistra in Regione Per impedire la soppressione
Settimana dei musei, ingresso gratuito fino a domenica Settimana dei musei, ingresso gratuito fino a domenica Iniziative all'Archeologico "Ridola" e al Palazzo Lanfranchi
Aspettando il 2019, una giornata dedicata alle scuole Aspettando il 2019, una giornata dedicata alle scuole Ingresso gratuito nei luoghi della cultura del Polo Museale
Quadrilatero culturale  per far grande Matera Quadrilatero culturale  per far grande Matera Nasce Acamm: il Sistema dei Musei e dei Beni Culturali
Il Mibact investe in Basilicata Il Mibact investe in Basilicata Nuovi fondi ministeriali per Matera, Metaponto, Melfi e Grumento
A Matera primo maggio tra natura e archeologia A Matera primo maggio tra natura e archeologia Musei aperti e fotografie che immortalano il paesaggio
Musei, rivoluzione tariffe e orari anche a Matera Musei, rivoluzione tariffe e orari anche a Matera Da Luglio pagano gli over 65 e si entra gratis la prima domenica del mese
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.