Cineteatro Duni
Cineteatro Duni
Vita di città

Teatro Duni: "Acquisto illegittimo del Comune"

La Navona srl socia e conduttrice diffida il sindaco di Matera

"Poiché il sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri insiste con annunci personali di voler acquistare il Teatro Duni ci costringe ancora una volta ad evidenziare in tutte le sedi competenti le contraddizioni di tale sua personale iniziativa". Lo afferma Giovanni Carnovale, in rappresentanza della Navona srl, socia e conduttrice del Teatro Duni.

Il comunicato prosegue così:

"La Giunta del Comune di Matera aveva previsto nel lontano 2016 di autorizzare il Dirigente del servizio patrimonio a chiedere una perizia per la valutazione del prezzo di acquisto del Teatro Duni motivando esclusivamente sulla " urgenza " di dotare Matera di una struttura teatrale per l'anno 2019 nel quale è stata dichiarata Capitale Europea della Cultura.

Successivamente con una delibera di Giunta del dicembre 2018 si è ribadita l'intenzione di partecipare all'eventuale asta per la vendita del Teatro Duni motivando che è indispensabile ed inderogabile dotare la Città di Matera di un Cineteatro idoneo ad ospitare gli eventi soprattutto per Matera 2019 , e che la " INDISPENSABILITÀ "è certificata dall'assenza di una spazio teatrale e la " INDEROGABILITÀ " è legata alla designazione di Matera a Capitale Europea della Cultura dell'anno 2019.

Poiché l'acquisto non si è realizzato né si può realizzare entro l'anno e comunque in tempi brevi per le previste manifestazioni, è assolutamente palese che è venuta meno ogni motivazione degli atti amministrativi e di ogni presunta acquisizione del Teatro Duni-.

Insistere oggi in tale intento risulta quindi in contraddizione con le premesse e le motivazioni indicate dalla Giunta ed è quindi illegittimo.

Giova precisare che la legge (art. 1 co. 138 1, n.228 del 2012) che ha modificato la legge N. 111 del 2011 sull'acquisto, manutenzione e censimento di immobili pubblici, espressamente prevede che si possa procedere all'acquisto di immobili " solo ove ne siano comprovate documentalmente l'indispensabilita' e la l'inderogabilita' " attestate dal responsabile del procedimento.

Nel nostro caso entrambe le condizioni, è sin troppo evidente, che non sono sussistenti o almeno non più sussistenti, peraltro non risulta dall'accesso agli atti effettuato, l'attestazione di tali requisiti da parte del responsabile del procedimento

Dalle argomentazioni in atti non risulta neppure che sussistano i più volte declamati contributi della Regione Basilicata e comunque manca totalmente l'importo, quantificato in euro 4,5 milioni che sarebbero dovuti pervenire da non meglio precisati altri soggetti istituzionali pubblici e necessari agli interventi di riqualificazione del Tetro Duni e indicati dalla stesso Sindaco De Ruggieri come presupposto indispensabile per procedere all'acquisto del bene.

Infine , ma non per ultimo, risulta inquietante il fatto che sempre dall'accesso agli atti, è emerso che il Sindaco di Matera interloquiva privatamente in ordine alla questione del Teatro DUNI con soggetto estraneo all'amministrazione, privo di qualsiasi titolo, il quale rilasciava pareri e suggerimenti al di là di una regolare istruttoria comunale.

In tale situazione, si ribadisce la illegittimità dell'intera procedura ipotizzata e si invita e diffida ad interrompere ogni ulteriore iniziativa in proposito in mancanza di atti regolari, tanto più che, all'attuale situazione, nella quale l'Autorità Giudiziaria potrebbe disporre la vendita all'asta in data futura ancora da definirsi e comunque incompatibile con qualsiasi utilità nel corso dell'anno 2019, ogni intervento inappropriato rischia di costituire turbativa.

Ci si chiede, infatti, come possa un Ente Pubblico partecipare ad una asta pubblica a buste chiuse, nella quale la segretezza delle offerte è essenziale, per la legittimità delle procedure stesse, quando il Comune, per sua natura, non può procedere ad acquisti se non previa quantificazione del prezzo con atto pubblico. E' evidente che l'Asta rischierebbe di essere vanificata e comunque turbata nel suo regolare espletamento.

Per tutto quanto sopra esposto si sta provvedendo a chiedere gli opportuni approfondimenti da parte delle competenti autorità giudiziarie", conclude il comunicato.
  • Teatro Duni
Altri contenuti a tema
Il Comune: "Siamo pronti all’acquisto del teatro Duni" Il Comune: "Siamo pronti all’acquisto del teatro Duni" De Ruggieri annuncia risorse disponibili già nel Bilancio 2019 ma si attende l’esito in Tribunale
Cercasi un tetto per gli spettacoli, i contenitori ancora mancano Cercasi un tetto per gli spettacoli, i contenitori ancora mancano Non riapre ancora il cinema Comunale. Il vecchio "Duni" all'asta a marzo
Teatro Duni: diffidato il sindaco del Comune di Matera Teatro Duni: diffidato il sindaco del Comune di Matera Sottoscritta dagli avvocati della Navona srl
Teatro Duni: Adduce soddisfatto per decisione Pittella Teatro Duni: Adduce soddisfatto per decisione Pittella La nota del presidente della Fondazione Matera-Basilicata2019
News sul Teatro Duni di Matera News sul Teatro Duni di Matera La nota inviata dal Prof. Giovanni Carnovale
Domenica 15 appuntamento nazionale promosso dal FAI - Fondo Ambiente Italiano Domenica 15 appuntamento nazionale promosso dal FAI - Fondo Ambiente Italiano La Delegazione FAI di Matera e la Fondazione Matera Basilicata 2019 presentano a Matera un ricco programma di attività
L’Amministrazione Comunale fa stimare il Cine-teatro Duni L’Amministrazione Comunale fa stimare il Cine-teatro Duni Si cerca un teatro per Matera 2019
E' ancora polemica tra Paolo Verri e Teatro Duni E' ancora polemica tra Paolo Verri e Teatro Duni La società invita ad un incontro pubblico il direttore del Comitato Matera 2019
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.