giunta regione Basilicata
giunta regione Basilicata
Territorio

Tutela e valorizzazione di pastorizia e transumanza

Nuove norme varate dalla Regione Basilicata

La giunta regionale della Basilicata ha approvato il disegno di legge ''Norme di disciplina, tutela e valorizzazione della pastorizia e della transumanza presidi del territorio lucano'' per il loro riconoscimento di patrimonio regionale e presidio permanente e insostituibile in una funzione di tutela dell'ambiente, del paesaggio e delle produzioni agroalimentari.

In Basilicata si contano circa 90mila bovini, 200mila ovini e 50mila caprini, in oltre 5mila aziende, spesso condotte da giovani, che allevano in forma estensiva, allo stato brado e semibrado, soprattutto nelle zone di montagna interne e svantaggiate dove costituiscono un argine allo spopolamento. Con il ddl la Regione riconosce quale custode del territorio la figura dell'allevatore o l'imprenditore agricolo, assicurando il benessere animale e rispettando l'ambiente e il patrimonio naturalistico regionale. Pertanto si istituirà un apposito elenco regionale e sarà realizzata una rete delle aziende zootecniche, anche georeferenziata.

''La pastorizia e l'allevamento estensivo rappresentano tipologie produttive - afferma il vice presidente della Regione con delega all'agricoltura Francesco Fanelli - che rispondono ai grandi obiettivi posti dalla comunità internazionale: combattere la desertificazione, non consumare suolo, risparmiare acqua, tutelare gli ecosistemi e la biodiversità. È una storia antica che ritrova oggi tutta la sua contemporaneità in questa particolare fase di transizione verso attività produttive rispettose della salute del pianeta. Grande interesse vi è anche nei confronti della pratica della transumanza, recentemente riconosciuta patrimonio Unesco, la quale coinvolge ogni anno in Basilicata circa 10mila bovini e 150 allevatori, che si spostano dalle montagne dell'Appennino lucano alle cosiddette marine, viaggiando lungo le storiche vie tratturali, un reticolo viario di notevole significato storico e culturale''.
  • Regione Basilicata
Altri contenuti a tema
Elettrodotto a La Martella, la Regione non ha competenze Elettrodotto a La Martella, la Regione non ha competenze La risposta dell'assessorato all'ambiente al comitato cittadino
Avviso per contributi Tari a imprese e professionisti, rinvio al 31 marzo Avviso per contributi Tari a imprese e professionisti, rinvio al 31 marzo La giunta regionale proroga i termini di scadenza
Sostegno all'agricoltura, bando bis della Regione Sostegno all'agricoltura, bando bis della Regione Altri 8 milioni e mezzo per aiutare le aziende colpite in crisi a causa del covid
G20 e sanità, Bennardi incontra Bardi G20 e sanità, Bennardi incontra Bardi Il confronto alla Regione su vari temi di interesse per Matera
Deposito nucleare, Regione convoca Comuni Deposito nucleare, Regione convoca Comuni Una videoconferenza per illustrare i contenuti del documento con le osservazioni
Prorogato bando per sostenere il paniere lucano Prorogato bando per sostenere il paniere lucano 700mila euro per la promozione di produzioni lucane di qualità
Piccoli prestiti, la Regione amplia finanziamento Piccoli prestiti, la Regione amplia finanziamento Ulteriori 6,2 milioni per le micro imprese lucane
1 Deposito nucleare, Bardi chiede aiuto a Università e professionisti Deposito nucleare, Bardi chiede aiuto a Università e professionisti Servono competenze di tecnici per presentare le osservazioni
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.