villa comunale Piantina
villa comunale Piantina
Territorio

Villa comunale, assegnato l'appalto

Avrà fontane con giochi d'acqua. Ultimi adempimenti burocratici, presto i lavori

Sarà una ditta di Gravina ad eseguire i lavori di riqualificazione della villa comunale. E' stato assegnato ieri l'appalto per circa 650mila euro e non appena si concluderanno gli ultimi adempimenti burocratici, potranno partire i lavori, che dovranno concludersi entro tre mesi.

All'interno della villa comunale il progetto redatto dei tecnici del Municipio prevede, oltre ad una nuova recinzione e alla riqualificazione dei servizi igienici con l'ammodernamento degli impianti, la realizzazione di un giardino urbano delle arti e dei sensi.

Un'opera che intende dare centralità alle vasche monumentali, ripristinando i giochi d'acqua dell'antico recipiente idrico, che si accompagneranno alle storiche statue già esistenti all'interno dell'area dedicate a Garibaldi, Pentasuglia e Gurrado, a cui si andranno ad aggiungere nuove attrazioni ed una nuova area giochi.

"Un altro progetto importante per la città è stato avviato. In pochi mesi restituiremo alla comunità la storica Villa dell'Unità d'Italia rigenerata e rinnovata. Un luogo di socializzazione in pieno centro urbano che necessitava di un recupero funzionale ed architettonico e che sarà presto nuovamente fruibile per tutti.
L'attività degli uffici comunali continua senza sosta per fare in modo di rendere la città pronta ad ospitare gli eventi del 2019" –ha detto comunicando la notizia l'assessore ai Lavori pubblici, Nicola Trombetta.

Intanto, sono iniziati i lavori di ripristino dei marciapiedi adiacenti l'area verde, in attesa dell'apertura del cantiere della villa comunale.
4 fotovilla comunale
villa comunalevilla comunalevilla comunale piantinavilla comunale
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.