lavoro
lavoro
Vita di città

Zone franche urbane, Matera rientra nel rifinanziamento

Esenzioni fiscali per le imprese del territorio

Matera rientra nel rifinanziamento delle zone franche urbane. Lo hanno annunciato in una nota congiunta il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, e l'assessore comunale alle attività produttive, Giovanni Scarola.

Il finanziamento statale insieme al possibile cofinanziamento regionale porranno le condizioni per agevolare le imprese e favorire l'insediamento di nuove realtà produttive sul territorio, in quanto per le imprese locali sono previste: l'esenzione delle imposte sui redditi; l'esenzione dall'imposta regionale sulle attività produttive; l'esenzione dall'imposta municipale IMU per gli immobili destinati all'esercizio dell'attività economica e l'esonero dal versamento dei contributi da lavoro dipendente.

Una notizia che il sindaco Adduce commenta con soddisfazione: "Si tratta di una bella notizia arrivata grazie all'impegno che abbiamo messo in campo per convincere il Governo a porre rimedio a una scelta che, senza giustificate motivazioni, aveva, in una fase intermedia dell'iter burocratico, escluso la città di Matera da queste agevolazioni. Infatti, abbiamo subito inviato una lettera al ministero competente e, per conoscenza, alla Regione Basilicata con la quale, abbiamo segnalato la grave svista di quella decisione chiedendone la revoca immediata".

"Con la conversione in legge del Decreto fiscale n.66/2014 è stata autorizzata una spesa di 75 milioni di euro nel 2015 e 100 milioni nel 2016 per interventi in favore delle zone franche urbane. Per Matera la zona franca è all'interno di un perimetro che copre il 30 percento del territorio in cui insiste l'80 percento delle nostre attività produttive", ha spiegato l'assessore Scarola.

Le zone franche sono quartieri o circoscrizioni con non più di 30.000 abitanti a cui il Governo ha deciso di attribuire dei mezzi eccezionali per favorire la rivitalizzazione economica. La scelta delle aree e avvenuta sulla base di parametri socio economici: numero di abitanti per quartieri, numero di disoccupati e numero di persone uscite anticipatamente dal percorso formativo scolastico. Lo spirito della legge e quello di accordare un regime di esonero contributivo e fiscale alle piccole imprese che si insediano nella zona franca urbana (50 dipendenti al massimo). In cambio le aziende devono riservare il 30 % dei posti agli abitanti dei quartieri classificati come ZFU. Tale misura se rispettata consente all'azienda di estendere il regime di esonero contributivo anche ai dipendenti con residenza in altri quartieri.
  • Salvatore Adduce
  • Zone franche urbane
  • Attività produttive
Altri contenuti a tema
Fondazione Matera 2019, Adduce rassegna le dimissioni Fondazione Matera 2019, Adduce rassegna le dimissioni Il presidente della fondazione ha concluso il suo compito. "Orgoglio per i risultati"
Perrino incalza ancora sulla Fondazione, Adduce non ci sta Perrino incalza ancora sulla Fondazione, Adduce non ci sta "Devo chiamare i Carabinieri", è la risposta del presidente dell'ente
Bucate le gomme dell’auto di Salvatore Adduce Bucate le gomme dell’auto di Salvatore Adduce Solidarietà dei Dem per il capogruppo. Pd: “Atto intimidatorio da parte di balordi”
Matera2019, inizia il conto alla rovescia: un anno dai grandi numeri Matera2019, inizia il conto alla rovescia: un anno dai grandi numeri Illustrato il programma culturale. Presente il ministro alla cultura Bonisoli
De Ruggieri commenta l'elezione di Adduce a presidente della Fondazione De Ruggieri commenta l'elezione di Adduce a presidente della Fondazione "Frutto dell’esigenza sentita di riannodare al Comune di Matera tale responsabilità"
ANCI: con assestamento bilancio regionale aiutare i piccoli comuni ANCI: con assestamento bilancio regionale aiutare i piccoli comuni Questo l’accorato invito di Salvatore Adduce e Felicetta Lorenzo
Matera Si Muove punta il dito contro Adduce Matera Si Muove punta il dito contro Adduce "La polemica politica non deve degenerare in diffamazione e offese"
“Sì al Capodanno Rai, dato il blocco delle attività” “Sì al Capodanno Rai, dato il blocco delle attività” Adduce replica al consigliere Rubino e contrattacca
© 2001-2020 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.