Matera calcio
Matera calcio
Calcio

Calcio: il Matera gioca il jolly altamurano, i tempi stringono

Contattato Michele Maggi. Lui dice: "Sì al sostegno ma da solo non scendo in campo"

Le speranze di un campionato di vertice si riducono con il passare dei giorni. Il "pallino" è nelle mani dell'amministrazione comunale che intende rilanciare il calcio materano attraverso una manifestazione di interesse alla Figc per il titolo della serie D.

I suoi appelli per creare una cordata di sostenitori economici non hanno ancora trovato adeguata risposta. Nei giorni scorsi è stata sondata la disponibilità dell'imprenditore altamurano Michele Maggi, artefice di grandissime stagioni di successo con l'Altamura negli anni '90.

"Ho dato la mia disponibilità per un sostegno economico e per un contributo tecnico nell'ambito delle mie tante conoscenze nel mondo del calcio. Da solo, non me la sento. I tempi sono molto ristretti, inoltre il lavoro non me lo consente". Parole dell'imprenditore altamurano Michele Maggi.

Nella scorsa settimana Maggi si è seduto al tavolo con l'amministrazione comunale dopo l'esito negativo dell'avviso per le manifestazioni di interesse da parte di imprenditori. Tramite vari contatti, è stato invitato a Matera per sondare un suo possibile interessamento e si è fatto avanti.

Ha incontrato per un colloquio il sindaco Raffaello De Ruggieri e il vice sindaco con delega allo sport Giuseppe Tragni. Ora attende una nuova convocazione per capire se nel frattempo è stata messa in piedi una cordata di altri possibili sostenitori e sponsor. Perché Maggi ha messo in chiaro che da solo non farà nulla. "La mia disponibilità l'ho data - aggiunge Maggi - perché a me il calcio piace. Me l'hanno chiesto a Matera e sono felice di poter dare il mio contributo però non sarò né presidente né altro e soprattutto da solo non posso perché il mio lavoro m'impegna tutti i giorni, in tutta Italia".

Michele Maggi opera nel settore degli impianti elettrici e di pubblica illuminazione. Da poco alla guida dell'azienda di famiglia c'è il figlio Alessio.

Per l'imprenditore altamurano potrebbe essere un grande ritorno nel calcio. La sua firma l'ha lasciata oltre venti anni fa con i "fasti" della promozione del 1996 in C2. L'imprenditore altamurano vanta vari anni di presidenza nei campionati interregionali e dal 1994 guidò l'US Altamura con cui vinse il campionato di serie D nel 1996, con il calcio-show del mister Ezio Capuano, suo grandissimo amico.

Attende ora di essere convocato per un nuovo incontro, a cui dovranno sedersi gli altri potenziali sostenitori del Matera calcio. "Per Matera ci vuole un progetto importante, non è qualcosa che si può improvvisare, è una piazza che merita molto", sottolinea.

Onofrio Bruno
  • Comune di Matera
  • Matera calcio
Altri contenuti a tema
Bando welfare, due milioni di euro a Matera Bando welfare, due milioni di euro a Matera I progetti finanziati dal Pnrr
Comune di Matera si doterà di un piano strutturale Comune di Matera si doterà di un piano strutturale Il Movimento 5 stelle si dice certo del raggiungimento dell'obiettivo
Incidenti stradali: il Comune pubblica i dati 2021 Incidenti stradali: il Comune pubblica i dati 2021 Mappa e localizzazione dei sinistri rilevati dalla Polizia locale di Matera
Rete dei parchi letterari, Matera chiede di entrare Rete dei parchi letterari, Matera chiede di entrare Sindaco e Assessore a Roma all’incontro dell’associazione
Il Comune si dota di un ufficio politiche giovanili Il Comune si dota di un ufficio politiche giovanili Via libera della giunta alla gestione di iniziative e attività che riguardano i giovani
Parità di genere, Matera aderisce al Patto dei Comuni Parità di genere, Matera aderisce al Patto dei Comuni La città dei Sassi sottoscrive il documento proposto dall’Anci
Dal Comune sostegno concreto per scuole e famiglie Dal Comune sostegno concreto per scuole e famiglie Contributi per le fasce 0-6 anni. Fondi per formazione del personale educativo e docente
Incontro tra Comune e Invitalia Incontro tra Comune e Invitalia Una riunione per fare il punto della situazione sui cantieri di Parco “Vezzoso”, Villa Longo e Agna le Piane
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.