Regione Basilicata
Regione Basilicata
Politica

Consiglio Regione: respinta richieste dimissioni Pittella

La richiesta era stata avanzata dalle opposizioni.

Non è passata la mozione di sfiducia nei confronti del governatore della Regione Basilicata Marcello Pittella, presentata ieri nel corso della seduta del consiglio regionale. Il presidente della giunta regionale, che è agli arresti domiciliari dal 6 luglio scorso poiché coinvolto nello scandalo della sanità lucana, attualmente è sospeso dall'incarico a seguito della legge Severino.
Ma le opposizioni avrebbero voluto un passo indietro di Pittella, con le sue dimissioni. Dimissioni che non sono arrivate, di qui la richiesta di sfiducia. Una richiesta che però non è stata accolta dalla maggioranza dei consiglieri regionali della Basilicata. A favore della mozioni, infatti, si sono espressi solo in 6: i due esponenti del movimento 5 stelle, Gianni Leggieri e Giovanni Perrino, Michele Napoli e Nicola Benedetto di "Noi con L'Italia, Giannino Romaniello del Gruppo Misto e Gianni Rosa del Laboratorio Basilicata-Fratelli d'Italia.
Dodici invece i voti contrari 12 voti contrari di Carmine Miranda Castelgrande, Roberto Cifarelli, Vito Giuzio, Piero Lacorazza, Mario Polese, Vincenzo Robortella, Vito Santarsiero e Achille Spada del Partito Democratico, Antonio Bochicchio del Psi, Paolo Galante di Realtà Italia, Aurelio Pace del Gruppo misto e Giuseppe Soranno di Pittella Presidente.
Successivamente la seduta è stata sospesa per mancanza del numero legale.
    © 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
    MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.