Caritas diocesi Matera-Irsina
Caritas diocesi Matera-Irsina
Solidarietà

Conto corrente della Caritas per aiuti all'Ucraina

Al momento non vengono raccolti beni materiali

"La Caritas diocesana di Matera-Irsina, in comunione con le indicazioni della Presidenza CEI e di Caritas Italiana, invita a sostenere la raccolta fondi, avviata dalla stessa Caritas Italiana, per far fronte ai bisogni immediati delle popolazioni vittime del conflitto. In questa fase è importante non disperdere le azioni ma seguire le indicazioni che vengono diramate da Caritas Italiana in base all'evoluzione della situazione". Lo rende noto un comunicato di Annamaria Cammisa, Direttrice Caritas Diocesana di Matera-Irsina.

Caritas Italiana è in costante collegamento con le Caritas in Ucraina, in coordinamento con Caritas Europa e Caritas Internationalis e resta accanto alla popolazione, confermandosi una presenza instancabile nell'emergenza, con una costante attenzione alle persone. "Al momento - dice ancora la Caritas - non è stata avviata in maniera ufficiale nessuna raccolta di beni materiali (alimenti, vestiti, medicine, ecc…) sia perché ancora non richiesti sia per la difficoltà di consegna a causa dei controlli da parte delle dogane e per la non identificazione dei punti di raccolta e stoccaggio. Viceversa si causerebbero solo disordine e confusione. Non appena Caritas Italiana riceverà indicazioni da Caritas Ucraina diramerà alle Caritas Diocesane tutte le disposizioni del caso che saranno a loro volta condivise e diramate".

Per quanto riguarda l'eventuale accoglienza dei profughi si attendono ulteriori indicazioni per definire un protocollo di intervento omogeneo. Ci sono infatti diverse questioni da tenere in conto, prima fra tutte, il raccordo con le Istituzioni preposte e nello specifico le Prefetture. Si stima che nei prossimi giorni tra uno e cinque milioni di ucraini potrebbero cercare rifugio in Europa: verosimilmente in Italia arriverà il 13% dei profughi.

Come dice Papa Francesco, "è importante non improvvisare ma organizzare la carità", ricorda la Caritas. È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana utilizzando l'Iban della Caritas Diocesana di Matera-Irsina che provvederà ad inoltrare quanto raccolto a Caritas Italiana. Specificare nella causale: Emergenza Ucraina.
• Banca Intesa Sanpaolo – Arcidiocesi Matera-Irsina uff. Caritas: IT70Q0306916103100000015077
  • Caritas
  • Fondi
Altri contenuti a tema
Emergenza Ucraina: accoglienza profughi nella Diocesi Emergenza Ucraina: accoglienza profughi nella Diocesi 14 le persone ospitate dalla Caritas di Matera-Irsina
Hub San Rocco, 3 milioni di euro dal fondo sviluppo e coesione Hub San Rocco, 3 milioni di euro dal fondo sviluppo e coesione Progetto "Smart Lab Academy"
Caritas Matera, inaugurata la boutique solidale Caritas Matera, inaugurata la boutique solidale Un luogo per distribuire vestiti e ascoltare le persone in difficoltà
Beneficenza, Matera Calcio 2019 dona pasta alla Caritas Beneficenza, Matera Calcio 2019 dona pasta alla Caritas Iniziativa in occasione della giornata mondiale della Pasta
Ospedale di Matera, varato un piano di rafforzamento Ospedale di Matera, varato un piano di rafforzamento La Regione investirà 21 milioni di euro
Donazione dalla Federfarma alla rete CiBus Donazione dalla Federfarma alla rete CiBus I farmacisti uniti nella solidarietà verso le famiglie in difficoltà
1 Emergenza sociale a Matera, forte aumento di richieste aiuto a Caritas Emergenza sociale a Matera, forte aumento di richieste aiuto a Caritas Notevole aumento di famiglie in difficoltà
Raccolta fondi a favore della Caritas Raccolta fondi a favore della Caritas Iniziativa dei giovani imprenditori di Confapi
© 2001-2022 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.