discarica borgo la Martella
discarica borgo la Martella
Territorio

Discarica per indifferenziata, tavolo tecnico alla Regione

L’assessore Gianni Rosa convoca i rappresentanti del Sub-ambito 1 di Matera

Rosa chiama a raccolta i sindaci dell'area metropolitana di Matera – Sub Ambito 1. L'assessore regionale all'Ambiente Gianni Rosa ha voluto nuovamente convocare i responsabili dei comuni appartenenti al Sub Ambito 1 (Matera, Bernalda, Ferrandina, Irsina e Tricarico). Sul tavolo della discussione la questione che riguarda la discarica che dovrebbe ospitare temporaneamente i rifiuti indifferenziati, fino all'inizio ufficiale della raccolta differenziata.

All'incontro, oltre ai rappresentanti dei comuni interessati, hanno partecipato anche i tecnici regionali e del Consorzio Nazionale Servizi, che si occupa della gestore del servizio nel Sub Ambito 1, oltre all'amministratore dell'Egrib, Canio Santarsiero.

Al momento l'unica disponibilità emersa in regione è quella offerta dalla Tecnoservice presso la discarica di Colobraro, che si è detta pronta ad accogliere su invito del governo regionale i rifiuti, anche se -è stato ricordato dai tecnici dell'ente regionale- in base a quanto stabilito dalle disposizioni regionali sui flussi dei rifiuti, dovrebbe essere il Comune di Matera ad indicare una nuova destinazione.

Comune della città dei Sassi che in un primo momento aveva indicato la discarica de La Martella, per poi chiuderla con un provvedimento del consiglio comunale e dove sono attualmente in corso i lavori di adeguamento obbligatori per rispondere ai richiami della Comunità Europea. Un'osservazione che è stata accettata con riserve dal Comune di Matera nella persona dell'assessore Tragni, che ha sollevato più di quale che perplessità a riguardo. Il Comune non intende riaprire la discarica.

Ma l'obiettivo – ha ricordato Rosa – deve essere comune. "Le imprese devono lavorare serenamente, i cittadini devono ricevere un servizio senza nessun aumento di costi- ha sottolineato l'assessore regionale, invitando il comune di Matera alla massima collaborazione. "È necessario riaffermare il principio di leale collaborazione fra istituzioni nell'interesse dei cittadini, l'auspicio è che anche il Comune di Matera abbia voglia di lavorare in questa logica".
  • Discarica La Martella
  • Rifiuti indifferenziati
Altri contenuti a tema
Incendio alla discarica di La Martella: "diossine inferiori a soglia di contaminazione" Incendio alla discarica di La Martella: "diossine inferiori a soglia di contaminazione" Resi noti i dati in una riunione al Comune
Matera Civica: “La discarica del nostro scontento”. Matera Civica: “La discarica del nostro scontento”. Il movimento politico denuncia le criticità della discarica presenti già nei dati del 2018
Incendio discarica, impatto non significativo delle diossine Incendio discarica, impatto non significativo delle diossine Resi noti i risultati delle analisi svolte dal Dap di Taranto
Montemurro, discarica La Martella: la parola all’osservatorio ambientale Montemurro, discarica La Martella: la parola all’osservatorio ambientale Per i Verdi necessario “conoscere, far sapere tutto ai cittadini e avanzare proposte”
Discarica La Martella, Bennardi insiste sulla bonifica Discarica La Martella, Bennardi insiste sulla bonifica Dopo il pericoloso incendio. Lettera inviata anche a Draghi
Discarica, procede il monitoraggio ambientale Discarica, procede il monitoraggio ambientale Il sindaco Bennardi: “Tavolo istituzionale anche per riavviare la bonifica dell’impianto”
Incendio a La Martella, da ieri i valori sono tornati nella norma Incendio a La Martella, da ieri i valori sono tornati nella norma I risultati delle centraline d'aria
Incendio Discarica La Martella, domate le fiamme Incendio Discarica La Martella, domate le fiamme Messo in sicurezza il sito
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.