Confapi Matera
Confapi Matera
Enti locali

Fissato per venerdì prossimo l'incontro tra l’assessore Castelgrande e Confapi Matera

Oggetto della discussione: i programmi del Dipartimento per infrastrutture, edilizia, difesa del suolo e trasporti

Presso la sede di Confapi Matera venerdì 23 marzo alle ore 17.30 si svolgerà un incontro tra gli imprenditori dei settori edile e dei trasporti e l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Carmine Miranda Castelgrande.

L'incontro è stato chiesto dal presidente della Sezione Edili di Confapi Matera, Claudio Nuzzaci, per discutere dei programmi del Dipartimento per le infrastrutture, l'edilizia e le opere pubbliche, e la difesa del suolo. A questi temi si aggiungerà anche quello dei trasporti.

"Il settore delle costruzioni, trainante dell'economia in Basilicata e da noi rappresentato con oltre 300 imprese associate, – afferma Claudio Nuzzaci – è uno dei pochi che non ha ancora invertito la tendenza negativa e le imprese lucane continuano a soffrire per una serie di criticità cui occorre porre rimedio. Una di queste è proprio la mancanza di investimenti in opere pubbliche e di un serio programma infrastrutturale e di edilizia che, partendo dalle progettazioni, ci consenta di aprire i cantieri in tempi ragionevolmente brevi".

"Infatti – prosegue il presidente degli Edili di Confapi Matera – spesso le coperture finanziarie non sono di per sé garanzia di realizzazione delle opere. Ciò significa che, quantunque, ci siano le risorse finanziarie, le opere si realizzano in tempi eccessivamente lunghi, mancando sovente addirittura delle progettazioni preliminari".

"Se le gare sono poche, le opere che si realizzano sono ancora di meno, perché dalla progettazione preliminare alla cantierizzazione dell'opera passa un tempo indefinito, mentre molte imprese soffrono e alcune chiudono".

"Un'altra questione che vorremmo porre all'assessore Castelgrande, che ringraziamo per la disponibilità dimostrata, riguarda i sistemi di gara che, complice una normativa complessa e farraginosa, ostacolano le imprese rendendo la partecipazione agli appalti sempre più complessa".
  • Confapi Matera
Altri contenuti a tema
Seminario di Confapi Matera e INAIL regionale sul bando ISI 2017 Seminario di Confapi Matera e INAIL regionale sul bando ISI 2017 In collaborazione con l’Ordine provinciale degli Ingegneri
Confapi Matera organizza un seminario sul nuovo regolamento sulla Privacy Confapi Matera organizza un seminario sul nuovo regolamento sulla Privacy Regole europee per la tutela dei dati personali
Affollata assemblea di imprenditori con l’assessore regionale Castelgrande Affollata assemblea di imprenditori con l’assessore regionale Castelgrande Presso la sede di Confapi Matera si è discusso di edilizia e trasporti
Furti e rapine a mano armata, urge maggiore sicurezza Furti e rapine a mano armata, urge maggiore sicurezza Confapi si fa portavoce delle Imprese del materano
1 Dimissioni assessore Poli Bortone: un’occasione persa per la città Dimissioni assessore Poli Bortone: un’occasione persa per la città La nota di Confapi Matera
Confapi: imprese italiane chiedono più  formazione in Comunicazione, Management e ICT Confapi: imprese italiane chiedono più formazione in Comunicazione, Management e ICT Un’indagine evidenzia le differenti esigenze formative delle Pmi in un contesto produttivo in continua evoluzione
Progetto Nazareth: la crescita delle aziende Confapi si manifesta nel sociale Progetto Nazareth: la crescita delle aziende Confapi si manifesta nel sociale Soddisfazione nelle parole del Presidente Massimo De Salvo
Il 25 maggio entrerà in vigore il Regolamento europeo sulla Privacy Il 25 maggio entrerà in vigore il Regolamento europeo sulla Privacy Le imprese si preparano alle nuove regole
© 2001-2018 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.