Centro accoglienza immigrati
Centro accoglienza immigrati
Convegno

Focus sul Dossier Immigrazione 2015 a Casa Cava

L’iniziativa promossa dall’Osservatorio Migranti Basilicata è prevista per il 16 marzo

Il tema scottante e controverso dell'immigrazione sarà al centro dell'incontro previsto per il 16 marzo a Matera, in Casa Cava.

L'iniziativa è promossa dalla Rete Osservatorio Migranti Basilicata, costituita dalle associazioni 'Michele Mancino' e 'Mondo Nuovo', ed intende sensibilizzare ed informare la cittadinanza sulle varie sfaccettature del fenomeno migratorio in Italia.

In particolare sarà presentato il Dossier Statistico Immigrazione 2015, curato da IDOS- Centro Studi e Ricerche, in collaborazione con l'UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, in partenariato con la rivista "Confronti" e con il sostegno dell'8 per mille della Chiesa Valdese. La seconda fase dell'incontro sarà caratterizzata invece dal dibattito sul fenomeno migratorio che vedrà protagonisti gli autori del dossier e alcuni rappresentanti locali.

Il documento in questione cerca di offrire un'analisi organica delle migrazioni centrata su vari aspetti, con il grande apporto di dati statistici: il contesto internazionale; i flussi migratori e la presenza di immigrati e rifugiati in Italia; il mondo del lavoro; i diversi livelli di inserimento sociale; i contesti regionali. L'obiettivo è rispondere alla necessità di studiosi, funzionari e operatori di avvicinarsi al mondo dell'immigrazione o approfondirne singoli aspetti, in maniera equilibrata e scevra da pregiudizi, avvalendosi del supporto dei dati statistici.

L'amministrazione comunale aderirà alla manifestazione – così come scritto nella delibera ad hoc - tramite la concessione del patrocinio e del luogo culturale comunale Casa Cava. Inoltre si stabilisce nell'atto comunale che la Rete dell'Osservatorio Migranti Basilicata dovrà provvedere: a propria cura e spese all'intera gestione delle iniziative ed attività proposte; all'acquisizione di tutte le autorizzazioni previste per legge nel rispetto delle prescrizioni imposte dagli organi di controllo, assumendo ogni responsabilità riveniente dalla realizzazione dell'iniziativa, tenendo sollevato e indenne il Comune da tutti i danni diretti e/o indiretti che possano comunque ed a chiunque derivare in connessione dell'iniziativa in argomento; alle spese per le eventuali esigenze tecniche necessarie alla realizzazione dell'iniziativa stessa connesse all'uso dei luoghi.
  • Comune di Matera
  • Dossier
  • Immigrazione
  • Casa Cava
Altri contenuti a tema
Oggi e domani a Matera incontro nazionale "shake up your city" Oggi e domani a Matera incontro nazionale "shake up your city" Una iniziativa di Anci e Comune per i progetti di innovazione sociale giovanile
Crisi politica, si dimette vice sindaco Acito Crisi politica, si dimette vice sindaco Acito Sempre più vicino il rimpasto di giunta
Scosse di maggioranza, Volt attacca Campo democratico Scosse di maggioranza, Volt attacca Campo democratico Dito puntato su affidamento gestione dei bagni pubblici
Illuminata la torre Metellana Illuminata la torre Metellana L’amministrazione intende valorizzare i monumenti dimenticati
Iniziata riqualificazione della stazione bus in via don Sturzo Iniziata riqualificazione della stazione bus in via don Sturzo Obiettivo dell’amministrazione: migliorare le vie di comunicazione e livelli di sicurezza
Sinergie tra Comune e consorzio industriale Sinergie tra Comune e consorzio industriale Un incontro per dare seguito al Dossier G20-Matera Cromosoma Innovazione
Chiesa Mater Domini illuminata di rosa Chiesa Mater Domini illuminata di rosa Il Comune aderisce alla campagna di ottobre della Lilt
Al Comune “Matera si Projetta” Al Comune “Matera si Projetta” Proposte di alcuni giovani professionisti per riqualificare la città
© 2001-2021 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.