Soldi
Soldi
Politica

Fondi Fesr 2014–2020, un asse per Matera-Basilicata 2019

Nei prossimi giorni un incontro per rafforzare il patto territoriale di tutta la Basilicata

Rafforzare il "patto territoriale" di tutta la Basilicata che accompagnerà la prossima programmazione comunitaria del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014 - 2020. E' questo l'obiettivo dell'incontro che si terrà nei prossimi giorni con tutti gli attori sociali ed economici di Matera e dell'hinterland.
A renderlo noto è l'assessore comunale alla programmazione economica, Pasquina Bona, che nei giorni scorsi, insieme al sindaco, Salvatore Adduce, ha partecipato al partenariato pubblico-privato organizzato dalla Regione Basilicata a Potenza in vista delle prossime tappe europee.

"La programmazione in corso dei fondi Fesr 2014 – 2020 – afferma Bona - è un'ulteriore ed importante occasione per concretizzare un'opportunità di sviluppo e crescita della città di Matera e della sua provincia. Il Comune di Matera, componente del partenariato istituito per accompagnare la programmazione comunitaria in occasione della candidatura di Matera a capitale europea della cultura 2019, ha già elaborato, con il dossier presentato alla giuria internazionale, una puntuale e minuziosa piattaforma programmatica a livello regionale. Da questo lavoro già fatto intendiamo partire con la consapevolezza e la volontà di intervenire nell'iter programmatico Fesr in sintonia e raccordo con le parti e con gli attori economico e sociali del nostro territorio. Continuare e rafforzare un vero e proprio "patto territoriale" anche in occasione di questa rilevante opportunità, è la chiave più idonea a mettere in campo con la programmazione Fesr una più diffusa opportunità di sviluppo e crescita".

"Bene ha fatto la Regione Basilicata - aggiunge l'assessore - a individuare anche in questa proposta programmatica un obiettivo tematico relativo a Matera 2019 che va reso più trasversale ad altri obiettivi tematici. E bene ha fatto la Regione a individuare nel tempo Matera come motore imprescindibile per lo sviluppo dell'intera Basilicata. A tale proposito bene ha fatto l'amministrazione comunale a saper interpretare questo suo ruolo trainante di sviluppo. A tale proposito, per meglio rafforzare il "patto territoriale" a breve promuoveremo un incontro con tutti gli attori sociali ed economici della città e dell'hinterland".
  • Regione Basilicata
  • Matera 2019
  • Fesr 2014-2020
Altri contenuti a tema
Elezioni regionali: in Basilicata si vota il 21 e il 22 aprile Elezioni regionali: in Basilicata si vota il 21 e il 22 aprile Decreto del presidente Bardi. Non c'è accorpamento con le Europee
Matera: Bardi propone una zona economica speciale per la cultura Matera: Bardi propone una zona economica speciale per la cultura Per dare vantaggi fiscali ed economici alle imprese
Basilicata e Puglia, firmato accordo sull'acqua Basilicata e Puglia, firmato accordo sull'acqua Bardi: "Porterà maggiori vantaggi ai lucani"
Iniziano i concorsi per la Regione, le informazioni utili Iniziano i concorsi per la Regione, le informazioni utili Una sede delle prove è a Matera (Venusio)
Sgombero in via don Sturzo, saranno fatte indagini geologiche Sgombero in via don Sturzo, saranno fatte indagini geologiche I fondi donati dal gruppo regionale del Movimento 5 stelle
Regione Basilicata, bando di concorso per 18 dirigenti Regione Basilicata, bando di concorso per 18 dirigenti I requisiti e i termini per poter partecipare
L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico L'UPI Basilicata sul dimensionamento scolastico "Va reso definitivo il limite di 500 e 300 studenti per istituto"
Inchiesta sanità, Piro torna libero (con obbligo dimora a Lagonegro) Inchiesta sanità, Piro torna libero (con obbligo dimora a Lagonegro) Il capogruppo di Forza italia lascia gli arresti domiciliari
© 2001-2024 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.