progetto parco quartiere Serra Venerdì
progetto parco quartiere Serra Venerdì
Politica

Fondi per le periferie, Matera non avrà i 13 milioni di euro

Il decreto "Milleproroghe" fa slittare l'erogazione al 2020. Il Pd grida allo "scippo"

Matera non avrà i 13 milioni di euro per la riqualificazione e la rigenerazione di aree urbane e periferie, previsti nel cosiddetto "bando per le periferie". Almeno per ora, i fondi non arriveranno. In Parlamento è diventato definitivo il cosiddetto decreto "Milleproroghe" con cui il Governo ha fatto slittare al 2020 l'erogazione dei fondi.

Nel piano presentato dal Comune di Matera, con accordo di programma già sottoscritto con la Presidenza del Consiglio dei ministri, sono previsti: la riqualificazione della villa comunale, la rigenerazione urbana del rione Piccianello, la ristrutturazione della sede comunale del rione Spine Bianche destinata ad ospitare la biblioteca Sacco sulla storia del Novecento meridionale oltre che la riqualificazione del Parco del Castello, di quello di Serra Venerdì, del rione Pini e delle ville Piccianello e Cappuccini. Il Comune ha già inviato i progetti esecutivi.

''Alla Basilicata sono stati tolti in un colpo solo ben 31 milioni di euro di quel Piano periferie ideato dai Governi Renzi e Gentiloni per la riqualificazione di aree in difficoltà. A Potenza vengono scippati oltre 18 milioni che erano previsti per il recupero di Bucaletto mentre a Matera vengono sottratti oltre 13 milioni per la riqualificazione del verde pubblico nelle periferie''. Toni molto duri del segretario del Pd Basilicata, Mario Polese, che commenta l'approvazione definitiva del cosiddetto Milleproroghe. ''Il furto che avevamo denunciato a firma del Governo Lega (Nord) e Movimento 5 Stelle è realtà'', sottolinea, definendo tale scelta ''ancora più grave perché si tratta di fondi per cui erano già stati siglati accordi istituzionali ai più alti livelli''. ''Ecco perché - sottolinea Polese - hanno fatto saltare la festa della Lega (Nord) a Matera con Salvini che evidentemente si vergognava di venire in Basilicata pochi giorni dopo aver derubato le nostre comunità a favore del Nord. Protagonista la Lega ma complice il Movimento 5 stelle che, dopo aver promesso mari e monti agli abitanti del Sud del paese, si conferma vassallo di un governo a trazione antimeridionale e incapace di mantenere un solo impegno assunto in campagna elettorale, dall'Ilva al reddito di cittadinanza, fino alla vergogna di ieri''.
  • Partito democratico
  • Comune di Matera
  • Rione Pini
  • Rione Piccianello
  • Rione Cappuccini
  • Serra venerdì
Altri contenuti a tema
Primo via libera al Parco della Visitazione Primo via libera al Parco della Visitazione Tutte le aree interessate sono diventate comunali
Matera calcio, il pallone rimane sgonfio Matera calcio, il pallone rimane sgonfio All'avviso pubblico una sola richiesta ma non è valida
A Matera spariranno 40 tralicci A Matera spariranno 40 tralicci Accordo tra Comune e Terna per la "razionalizzazione energetica"
Servizi digitali, presto anche le pratiche per il cimitero Servizi digitali, presto anche le pratiche per il cimitero Si potranno fare on line sul portale “Matera digitale”
Scuola: fine anno all'insegna di arte e cultura Scuola: fine anno all'insegna di arte e cultura Il calendario delle iniziative previste questa settimana e per tutto giugno
Assunzioni al Comune, quaranta unità in tre anni con concorsi Assunzioni al Comune, quaranta unità in tre anni con concorsi Approvato il piano di assunzioni. Appena assunti due ufficiali di Polizia Locale
"Assunzioni al Comune, accelerare le procedure" "Assunzioni al Comune, accelerare le procedure" L’appello di alcuni consiglieri comunali alla giunta De Ruggieri
Salvare il calcio a Matera, il Comune gioca l'ultima carta Salvare il calcio a Matera, il Comune gioca l'ultima carta Un bando per società sportive per il titolo di serie D
© 2001-2019 Edilife. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questo sito può essere riprodotta senza il permesso scritto dell'editore. Tecnologia: GoCity Urban Platform.
MateraLife funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.